ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019

PROGRAMMA

torna indietro

Edizione 2019

MERCOLEDI' 6 APRILE
  • MERCOLEDI' 6 APRILE

    ore 9:30 – 18:00 Stand A5, pad. 3

    Workshop: Restauro dei libri, documenti, opere d’arte su carta

    (pausa dalle 13:30 alle 14:15)

    Organizzato dal Museo Statale dell’Ermitage (Russia, San Pietroburgo) e da Ermitage Italia

    Il Museo Statale dell’Ermitage organizza dei workshop speciali sulle tecniche del restauro dei libri, documenti in carta, opere d’arte su carta, legature nonchè sulle tecniche di realizzazione del mosaico russo in malachite e lapislazzuli.

    Ore 10:00 – 12:00  Sala D, I piano tra Pad. 5 e 6

     


     

    Ore 10:00 – 12:00  Sala D, I piano tra Pad. 5 e 6

    Opportunità e prospettive nel restauro architettonico in Brasile. L’associazione di imprese ASSEER di São Paulo

    Organizzato da DIAPREM, Università di Ferrara, TEKNEHUB, Tecnopolo dell’Università di Ferrara Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna

    In Brasile, negli ultimi anni alcuni gruppi della società civile hanno cominciato ad organizzarsi per la tutela del patrimonio culturale. In questo scenario, è stata creata l’ASSEER (Associazione di Imprese e Istituzione di Conservazione e Restauro), con l’obiettivo di rappresentare gli interessi comuni delle aziende nell’industria e tra i professionisti dell’area del restauro anche attraverso la promozione di eventi culturali come conferenze e corsi di formazione.

     


     

     

    Ore 10:30 – 11:30  Sala C, I piano tra Pad. 5 e 6

    Il Museo di Palazzo Pretorio a Prato: il restauro del palazzo e il nuovo allestimento

    Organizzato da Museo di Palazzo Pretorio

    A cura di: Rita Iacopino, Conservatrice, Museo di Palazzo Pretorio; Francesco Procopio, Architetto, Comune di Prato;

    Presenta: Simone Mangani, Assessore alla Cultura, Comune di Prato

     

    Ore 10:30 – 11:30  Sala A, I piano tra Pad. 3 e 4

    Laurea Magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Ravenna. L'esperienza formativa degli studenti nei laboratori di restauro dei corsi PFP1 E PFP4

    Organizzato da Scuola di Lettere e Beni Culturali Vicepresidenza di Ravenna dell'Università di Bologna - Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei  Beni Culturali

    Relatori: Prof.ssa Maria Giovanna Belcastro, Prof. Michele Pagani

     

    Ore 11:00 – 11:30  Sala B, I piano tra Pad. 3 e 4

    Ricostruire la memoria. La Soprintendenza e il terremoto del Friuli (1976)

    Organizzato da Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia

    Relatore: Arch. Corrado Azzollini, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia

    Presentazione della mostra e del convegno che la Soprintendenza  sta organizzando in vista del 40° anniversario del terremoto in Friuli ponendo particolare accento sull'attività svolta in favore del restauro del patrimonio storico artistico e architettonico gravemente danneggiato dalla tragica calamità.

    L'intervento tratteggerà i contenuti e le peculiarità del percorso espositivo della mostra organizzata in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia : dal restauro del patrimonio culturale friulano all'esposizione per la prima volta al pubblico dei lacunari di Pomponio Amalteo (sec. XVI) salvati da una chiesa distrutta a Gemona del Friuli, dai filmati televisivi provenienti dalle Teche Rai alle opere e istallazioni site-specific di giovani artisti invitati in residenza, dal restauro delle sculture del Duomo di Venzone alla presenza in mostra di uno studio per le trasmissioni in diretta

    Verrà inoltre  presentato il convegno di studi, curato da Corrado Azzollini e Giovanni Carbonara, che si terrà l'11-12 maggio 2016 a Udine. Il convegno si propone come momento di confronto, dialogo e approfondimento scientifico intorno al tema del restauro e del recupero del patrimonio friulano danneggiato dal sisma. Vari studiosi e specialisti tracceranno un bilancio critico su quanto realizzato, le metodologie di intervento utilizzate e il dibattito culturale sulla teoria e la prassi dell'emergenza e del recupero.

     


     

     

     

    Ore 11:00 - 12:30    Sala Diamanti, pad. 6

    Assemblea dei Soci del Comitato Nazionale Italiano di ICOM

    Organizzato dal Comitato Nazionale Italiano di ICOM, International Council of Museums

     


     

    Ore 12:00 - 13:00    Sala Castello, I piano atrio

    PRESENTAZIONE DEL COMITATO GIOVANI DELLA COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA UNESCO

    Organizzato da Commissione Nazionale Italiana UNESCO
     

    PROGRAMMA DELL’EVENTO

    Saluti:

    ROBERTA FUSARI, Assessore Urbanistica, Rigenerazione urbana, Partecipazione, Edilizia, UNESCO del Comune di Ferrara e componente del Consiglio Direttivo Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco

    Interventi:

    VERONICA BALBONI, Vice-coordinatore Comitato Giovani Unesco Emilia-Romagna
    Il Comitato Giovani Unesco: mission, progetti e proposte

    GILDA GIANCIPOLI, Comitato Giovani Unesco Emilia-Romagna

    Siti Unesco Emilia-Romagna - Maps 4 You: dal progetto al prodotto

    VITTORIO CAVANI, Presidente della start-up Mumble

    Mumble e Comitato Giovani Unesco Emilia-Romagna: un'esperienza di collaborazione per il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna

     

     

     


     

     

    Ore 12:00 - 13:30    Sala C, I piano tra Pad. 5 e 6

    Un inedito luogo della cultura a Ferrara: Casa Minerbi-Dal Sale

    Organizzato da ISCR - Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro

    Saluti: Massimo Maisto, Assessore alle politiche culturali del Comune di Ferrara; Sabina Magrini, Segretario Regionale del MIBACT Emilia-Romagna

    Interventi:

    - Carla Di Francesco "L'acquisto per pubblica fruizione"

    - Costanza Cavicchi, Francesca Pozzi "Dal progetto al cantiere"

    - Chiara Guarnieri "Prime risultanze dagli scavi archeologici"

    - Keoma Ambrogio "Il restauro degli affreschi un cantiere aperto"

    - Maria Teresa Gulinelli "Il Centro Studi Bassaniani luogo della memoria aperto sul futuro"

    Sono possibili visite guidate a Casa Minerbi-Dal Sale il giorno 7 aprile 2016 nell'orario 20:30/22.30 con ultimo ingresso alle ore 22:00. Le visite saranno accompagnate da: Costanza Cavicchi, Francesca Pozzi e Keoma Ambrogio. Sarà aperto anche il Centro Studi Bassaniani con la presenza di Portia Prebys e Maria Teresa Gulinelli.

     


     

     

    Ore 12:00 - 18:00    Sala Ariostea, pad. 5        

    Castelli: restauri, gestione e musealizzazione - Giornata di studi dedicata agli orientamenti più attuali nel contesto della musealizzazione e dell’utilizzo del patrimonio fortificato

    Organizzato da ISTITUTO ITALIANO DEI CASTELLI ONLUS in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo

    Apertura: Fabio Pignatelli della Leonessa, Presidente Istituto Italiano dei Castelli

    Interventi:

    Giampiero Cuppini, Presidente della sezione Emilia-Romagna dell’Istituto Italiano dei Castelli;

    Ruben Sacerdoti, Dirigente Assessorato alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna;

    Sabina Magrini, Segretariato regionale M.I.B.A.C.T Emilia-Romagna

    Ore 12:40: Integrazione del sistema dei Castelli nella valorizzazione dell’offerta culturale

    Relatore: Mario Scalini, Direttore del Polo Museale dell’Emilia-Romagna

    Ore 13:00: Cinque castelli, un museo: Il caso del Castello del Buonconsiglio di Trento

    Relatore: Laura Dal Prà, Direttore del Castello del Buonconsiglio di Trento

    Ore 14:30: Programmi per la valorizzazione e divulgazione del giacimento culturale: Il Castello di San Giorgio di Mantova

    Relatore: Peter Assman, Direttore di Palazzo Ducale di Mantova

    Ore 15:00: Raccolte di armi antiche e Living History come strumenti di comprensione, promozione e divulgazione dei siti fortificati

    Relatore: Massimiliano Righini, Consigliere scientifico dell’Istituto Italiano dei Castelli e Vice-presidente del C.E.R.S. Italia, Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche

    Ore 15:30: I castelli come sentinelle del paesaggio, tutela dei monumenti e legame indissolubile col territorio

    Relatore: Giancarlo Borellini, Soprintendente ai beni culturali e ambientali di Parma e Piacenza

    Ore 16:00: Casi di studio

    - Modalità di restauro e aspettative d’uso della Rocchetta Mattei di Riola di Vergato (BO)

    Relatore: Francesco Geminiani, Leonardo S.r.l.

    - Raccontare l’invisibile. La fortezza di Legnago tra memoria, storia e percorsi di valorizzazione.

    Relatore: Andrea Ferrarese, Direttore Fondazione Fioroni di Legnago (VR)

    - Restauri e scoperte: il caso parmense del Castello Pallavicino di Scipione (PR)

    Relatore: Andrea Conti, storico (Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi),

    in collaborazione con René von Holstein, Castello Pallavicino di Scipione

     


     

     

    Ore 12:00 - 13:30    Sala A, I piano tra Pad. 3 e 4      

    Il contributo della Rete Italiana dei Musei Universitari alla valorizzazione del patrimonio culturale: l'innovazione nella fruizione delle collezioni scientifiche e nelle relazioni paesaggistiche e ambientali

    Organizzato da RETE ITALIANA DEI MUSEI UNIVERSITARI – Universita’ di Modena e Reggio Emilia

    Introduzione: Prof. Angelo Oreste Andrisano, Rettore Università di Modena e Reggio Emilia

    Presentazione: Elena Corradini, coordinatore nazionale della Rete Italiana dei Musei Universitari, Università di Modena e Reggio Emilia e di Luigi Campanella, Università La Sapienza Roma e Emiro Endrighi, Università di Modena e Reggio Emilia consulenti scientifici

    In collaborazione con i Delegati Rettorali dei Musei Universitari e loro rappresentanti e collaboratori: Augusto Garuccio e Ruggero Francescangeli, Università di Bari; Anna Maria Deiana, Alessandro Riva, Francesco Casula, Annalena Cogoni, Carlo Lugliè, Gianluigi Pillola e Emanuele Sanna e Cecilia Tasca, Università di Cagliari; Luigi Capasso e Antonietta Di Fabrizio, Università di Chieti- Pescara; Ursula Thun Hohenstein, Università di Ferrara; Giovanni Pratesi e Vanni Moggi Cecchi, Università di Firenze; Lauro Magnani e Laura Stagno e Giovanni Petrillo, Università di Genova; Mario Capasso, Università di Lecce; Maria Chiara Invernizzi, Università di Macerata; Elisabetta Farioli e Silvia Chicchi, Musei Civici di Reggio Emilia; Luca Trentadue e Marina Gorreri, Università di Parma; Massimo Midiri e Antonella Invernizzi, Università di Palermo; Paolo Mazzarello e Giorgio Giacomo Mellerio e Lidia Falomo Bernaduzzi, Università di Pavia; Cristina Galassi, Sergio Gentili, Angelo Barili, Raffaele Barocco, Carlo Cavalletti, Marco Maovaz e Emanuela Ughi, Università di Perugia;  Luigi Campanella, Giorgio Manzi, Claudia Carlucci, Alessandro Aruta, Università La Sapienza Roma; Francesca Vannozzi e Davide Orsini, Università di Siena; Patrizia Scandurra e Elena Giacobino, Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino; Elisabetta De Minicis e Vera Anelli, Università La Tuscia Viterbo.

     


     

     

    Ore 12:00 - 12:30    Sala B, I piano tra pad 3 e 4        

    PATRIZIA GIOIA – Proiezione del documentario “L’antica arte del buon fresco”

    Organizzato da PATRIZIA GIOIA AFFRESCHI-FRESCOES

    Un documentario sulla tecnica dell’affresco in ambientazione medievale che indirettamente fornisce elementi didattici in materia.

    Realizzato da: Patrizia Gioia e il registra Lorenzo Vella

     


     

     

    Ore 12:00 - 13:00    Sala Castello, I piano, atrio                    

    Presentazione del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana UNESCO

    Organizzato da Commissione Nazionale Italiana UNESCO

     


     

    Ore 12:30 – 13:00  Sala Diamanti, pad. 6

    Presentazione del volume "La sicurezza anticrimine nei musei”

    Organizzato dal Comitato Nazionale Italiano di ICOM, International Council of Museums

    Interventi: Antonia Pasqua Recchia - Segretario Generale MiBACT; Generale B. Mariano Ignazio Mossa - Comando Carabinieri Tutela Patrimonio; Daniele Jalla - Presidente ICOM Italia; Alberto Garlandini - Executive Council ICOM

     

     

     


     

     

     

    Ore 12:45 - 13:15  Sala B, I piano tra pad 3 e 4         

    PATRIZIA GIOIA - Screening of the documentary: “The ancient art of fresco”

    Organizzato da PATRIZIA GIOIA AFFRESCHI-FRESCOES

    Un documentario sulla tecnica dell’affresco in ambientazione medievale che indirettamente fornisce elementi didattici in materia. In lingua inglese.

    Realizzato da: Patrizia Gioia e il registra Lorenzo Vella

     


     

     

    Ore 13:45 – 14:45  Sala A, I piano tra Pad. 3 e 4

    Tarli e termiti: Strumenti diagnostici e sistemi per la disinfestazione ecologica per guadagnare da un mercato in grande crescita

    Organizzato da ECOTRADE SOLUTIONS

    Relatori: Dr. Riccardo Biancolini, Dr. Fabio Biancolini

     


     

     

    Ore 14:30 – 18:30  Sala Castello, I piano, atrio

    La “rivoluzione del museo” tra eclissi e rinascita della cultura?

    A cura di Letizia Caselli, responsabile scientifico del progetto “La città dei musei. Le città della ricerca”

    Promosso da ACROPOLI SRL in collaborazione con Bologna Fiere 

     

    Il convegno, nell’ambito del progetto internazionale “La città dei musei. Le città della ricerca” presentato nel 2015, si propone di affrontare in modo costruttivo e propositivo l’argomento della ricerca nei musei con alcune puntuali riflessioni. Il recente decreto dei musei ha riorganizzato il sistema museale italiano dal punto di vista amministrativo e giuridico con la costituzione di venti musei autonomi e di una rete di diciassette Poli regionali che dovrà favorire il dialogo continuo fra le diverse realtà museali pubbliche e private del territorio, ma ha affondato le radici in problemi complessi e di lunga data.

    Una riforma che ha suscitato non poche reazioni di perplessità, quando non di aperta contrarietà sia da parte di esponenti della cultura italiana sia di alcune componenti degli stessi apparati ministeriali.

    Le “antiche” e diverse questioni riguardano innanzitutto il ruolo, la funzione e lo status effettivo dell’istituto museale, la sua autonomia scientifica e formativa, in un momento di debolezza e cambiamento del concetto tradizionale di cultura e delle categorie culturali. Nonché in un contesto di risorse drasticamente ridotte, personale scientifico insufficiente, terziarizzazione spinta non solo dei servizi ma anche della produzione culturale.

    E’ necessaria un nuova visione. Visione in cui istituzioni, università e musei dovranno innanzi tutto formarsi e formare per poter affrontare una realtà in cui sono richieste figure diversamente tornite da quelle di oggi, in cui vanno declinati e focalizzati nodi specifici di ricerca poi condivisi tra Paesi diversi, in allineamento con le tendenze che si stanno affermando nelle principali città europee anche in funzione di finanziamenti e progetti concreti. Sarebbe quindi necessario porsi una domanda più radicale: esiste un museo senza ricerca e formazione?

    Dimensioni che andranno ricercate e individuate singolarmente – da ognuno – per essere poi conosciute, elaborate, trasmesse in una prospettiva culturale evoluta e poste all’intera collettività sociale e istituzionale di cui il patrimonio comune è espressione di civiltà e storia viva e vivente. Dove i musei, non separati dalla vita quotidiana e fuori dalla cornice dentro l’ambiente, costituiscono l’elemento dinamico, essenziale del tessuto urbano insieme al patrimonio artistico che pulsa insieme alla scoperta – ancora da fare – della sua leva conoscitiva, di sviluppo culturale, morale, civile umano prima del suo valore di entertainment.

    La sessione Musei / Musées / Museums, presentata nella seconda sessione dell’incontro e che proseguirà anche il 7 aprile per tutt a la giornata, vuole essere il primo spazio creativo aperto per i progetti di ricerca nazionali e internazionali sui musei, in cui conservatori, studiosi, giovani, collettività intellettuali, città presentano i loro progetti ed espongono le loro idee.

     

    Introduce e coordina: Letizia Caselli, responsabile scientifico del progetto “La città dei musei. Le città della ricerca”

    Interventi:

    Indirizzo di saluto Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo;

    Ugo Soragni, Direttore generale dei Musei, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo

    - Carlo Bertelli, Perplessità sui musei, professore emerito dell’Università della Svizzera Italiana

    - Eike Schmidt, I Nuovi Uffizi. Storia dell'arte e management (ma non troppo), direttore Galleria degli Uffizi

    - Paola d’Agostino, Bargello. La priorità è la formazione e la ricerca, direttrice Museo Nazionale del Bargello

    Ore 17.00-18.30: Musei-Musées-Museums - Inaugurazione primo spazio aperto per i progetti di ricerca nazionali e internazionali sui musei

    Interventi:

    - Benedetta Chiesi, Gli avori gotici: problemi di catalogazione e progetti “in rete” tra musei italiani ed europei, storica dell’arte, Firenze;

    - Oltre la catalogazione della scultura. Aggancio territoriale e approccio percettivo, Serenella Castri, storica dell’arte, Verona

     


     

     

    Ore 14:00 - 15:00    Sala D, I piano tra Pad. 5 e 6

    L'uso del Politect® nel Restauro e negli Edifici Vincolati (Beni Architettonici e Monumentali)

    Organizzato da 3C COSTRUZIONI

    Relatori: Dott. Bruno Gianfreda, chimico e Dott.ssa Daniela Catanoso, Architetto e Restauratrice 

     


     

     

    Ore 14:00 - 15:00    Sala C, I piano tra Pad. 5 e 6      

    L’illuminatore della Gioconda: la storia e l’avventura nel progetto Toshiba

    Organizzato da Opificio Della Luce

    Relatore: Diego Zappa, DEF – LED lighting design 

     


     

     

    Ore 14:00 – 17:00 Sala Diamanti, pad. 6

    Incontro pubblico sulla Raccomandazione UNESCO sulla protezione e promozione dei musei e delle collezioni

    Organizzato dal Comitato Nazionale Italiano di ICOM, International Council of Museums

    Invitati: On. Ministro MiBACT Dario Franceschini; Arch. Antonia Pasqua Recchia, Segretario Generale del MiBACT; Dott. Ugo Soragni, Direttore Generale della Direzione Generale Musei

    Organizzato da ICOM, International Council of Museums

     


     

     

    Ore 14:00 - 15:00    Sala Schifanoia, pad.2

    Il restauro delle strutture lignee. Tecniche di consolidamento strutturale.      

    Organizzato da IL PRATO PUBLISHING HOUSE

    Interventi: Enrico Bevilacqua (autore del libro), Ing. Antonio Pantuso (Studio H&A Associati Srl di Marghera)

     


     

    Ore 14:00 – 15:00  Sala B, I piano tra pad 3 e 4

    Dove l'arte ricostruisce il tempo

    Organizzato da Segretariato Regionale del MiBACT per la Puglia

    Presentazione progetto di Valorizzazione del Parco Archeologico di Siponto – Manfredonia (FG)

    Relatori: Dott.ssa Eugenia Vantaggiato, Segretario regionale della Puglia, Luigi La Rocca, Soprintendente archeologia della Puglia, Arch. Francesco Longobardi, Segretariato Regionale della Puglia

     


     

     

    Ore 14:00 - 17:00    Sala Massari, pad. 4                     

    Restauro architettonico e tecnologia

    Il Restauro, nelle sue molteplici articolazioni, accoglie e stimola la ricerca tecnologica sotto vari punti di vista: si pensi ai nuovi materiali utilizzati per il consolidamento strutturale che tentano di assecondare le tecniche costruttive tradizionali, si pensi ai materiali utilizzati per il restauro delle superfici architettoniche che prestano attenzione ai concetti di compatibilità chimico-fisica e di efficienza energetica; si pensi, infine, alle possibilità che la tecnologia offre nella costruzione di sistemi informativi. Il convegno intende dibattere su tale complesso e stimolante rapporto.

    A cura di/Coordinamento scientifico: Riccardo Dalla Negra, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara.

    Organizzato da: Riccardo Dalla Negra, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara – TekneHub, Tecnopolo di Ferrara

    Introduce e modera: Riccardo Dalla Negra, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara: Il restauro architettonico tra tecnica e tecnologia

    Saluti di: Cecilia Zampa, Vice Presidente Assorestauro

    Intervengono:

    - Paolo Salonia, Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche: Innovazione tecnologica per il cantiere della conoscenza nel restauro;

    - Marco Zuppiroli, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara: Sistemi informativi per la tutela, la gestione e la valorizzazione del patrimonio culturale sul territorio

    - Alessandro De Maria, Servizio Geologico e Sismico, Regione Umbria: Modellazione e analisi delle costruzioni in muratura: pregi (e difetti) dell’innovazione tecnologica

    - Antonio Borri, Dipartimento di Ingegneria, Università degli Studi di Perugia: Innovazione per il consolidamento: tecniche antiche riproposte in chiave tecnologica

    - Leonardo Borgioli, Chimico, Ufficio Tecnico Scientifico CTS Srl: La ricerca tecnologica per i nuovi materiali per il restauro delle superfici architettoniche

    Conclusioni: Riccardo Dalla Negra, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara

    Valenza formativa: l'evento è proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara in collaborazione con Dipartimento di Architettura e Laboratorio TekneHub dell'Università di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara. CFP 3.

     

     


     

     

    Ore 14:00 - 17:30    Sala Marfisa, I piano, atrio         

    C’è del pensiero intorno al museo. La comunicazione e le strategie digitali per una gestione e una didattica innovativa.

    In occasione dell’allargamento del tema del Salone al museo, si propone una seconda tappa dell’incontro presentato in occasione del Salone del Restauro 2015. Si era parlato di analisi, restauro e nuove tecnologie, quest’anno si parlerà di comunicazione, gestione e strategie multimediali. Un osservatorio internazionale e un laboratorio dove si confrontano esperienze e progetti italiani e stranieri, all’insegna della contaminazione e del dialogo tra imprese, enti pubblici e istituti di cultura.

    A cura di: Stefania De Vincentis, Dipartimento di Studi Umanistici-TekneHub, Università degli Studi di Ferrara

    Introduce: Francesca Cappelletti, Dipartimento di Studi Umanistici-TekneHub, Università degli Studi di Ferrara

    Modera: Anna Maria Ambrosini Massari, Università degli Studi di Urbino

    Relatori:

    - Jane Thompson, Herculaneum Conservation Project/ICCROM/Bocconi: Gestire i luoghi della cultura, gestire valori condivisi-una prospettiva internazionale

    - Matteo Lafranconi, Palazzo delle Esposizioni, Roma: I restauri connessi alle mostre temporanee. Un’opportunità per la valorizzazione

    - Manuel Guido, DG_MUSEI – MiBACT: Gli strumenti per la valorizzazione adottati dalla Direzione Generale Musei.

    Tavola rotonda:

    - Erika Cavriani, Università di Ferrara, “Design to boost Culture” al Rijksmuseum di Amsterdam

    - Federico Borreani, BAM! Strategie culturali, Musei e partecipazione, tra reale e digitale

    - Marco Cappellini, CEO di Centrica-VirtuItaly, Uffizi Virtual Experience: una digitalexhibition per valorizzare il patrimonio culturale fuori dai musei

    - Milly Passigli, Culturespaces, Le attività museali di Culturespaces      

    Valenza formativa: l'evento è proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara in collaborazione con Dipartimento di Architettura e Laboratorio TekneHub dell'Università di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara. CFP 3.

     


     

     

    Ore 14:30 - 16:00  Stand MiBACT, pad. 3

    Fotografie in catalogo. Gli strumenti per la descrizione della fotografia: Scheda F, Scheda FF e sistemi di fruizione in uso presso l’ICCD

    Organizzato da ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE

    A cura di: Elena Berardi (ICCD), Alessandro Coco (ICCD)

    A partire dalla selezione di fotografie storiche tratte dagli archivi del GFN, i curatori riprodurranno le fasi del processo di catalogazione evidenziandone le caratteristiche e le finalità. Singole fotografie, insiemi di fotografie, fondi fotografici: un circolo virtuoso intessuto attorno alla fotografia per consentirne conoscenza e valorizzazione.

     

    Ore 14:30 – 15:00   Spazio Agorà, stand Regione Emilia-Romagna, pad 5

    La ricostruzione nel post terremoto. Interventi conclusi e grandi progetti di restauro avviati

    Incontro di approfondimento tecnico “La Chiesa della Natività di Maria (Duomo) a Bondeno – il progetto di riparazione del danno post sisma e la riscoperta degli affreschi quattrocenteschi del presbiterio e dell’abside”

    A cura della Struttura Tecnica del Commissario Delegato della Regione Emilia–Romagna, del MiBACT e dell’Arcidiocesi di Ferrara - Comacchio

    Relatori: Ing. don Stefano Zanella - direttore dell’Ufficio Tecnico dell’Arcidiocesi di Ferrara-Comacchio; Arch. Maria Luisa Laddago – Funzionario Mibact - Soprintendenza per le Belle Arti e il paesaggio BO-MO-RE-FE; Dott.ssa Roberta Baruffaldi – restauratrice; Arch. Federico Caselli, Direttore dei Lavori 

    • : Arch. Maria Luisa Laddago

     


     

    Ore 14:30 - 16.30 Stand Sipro pad.3

    Il ruolo dell'Ufficio Trasferimento Tecnologico nel processo di valorizzazione dei risultati della ricerca dell'Università degli Studi di Ferrara

    Università degli Studi di Ferrara - Massimo Cinini  

     

    Il contributo di SIPRO al settore culturale e creativo nell’area adriatica attraverso il progetto europeo SMART INNO (IPA Adriatico)

    Sipro - Chiara Franceschini 

     

     

     


     

     

     

     

    Ore 15:00 - 18:00    Sala Ermitage, pad. 5       

    Dalla Città-Museo al Virtual Museum

    La UID (Unione Italiana Disegno), partendo dall’esperienze prodotte dalla comunità scientifica italiana nel settore della rappresentazione e del rilevamento architettonico, archeologico, urbano ed ambientale, presenta alcuni casi studio in cui la tematica museale diviene centrale per lo sviluppo di innovative applicazioni di ricerca e di realizzazionioperative: dal museo a scala di città storica fino al rapporto con gli aspetti della documentazione digitale per la valorizzazione, la formazione, la divulgazione e la comunicazione del patrimonio culturale.

    Coordinamento scientifico: DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara: Marcello Balzani, Direttore DIAPReM, Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara;

    Manuela Incerti, Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara

    Introduce: Vito Cardone, Università di Salerno, Presidente della UID

    Intervengono del Comitato Tecnico Scientifico UID:

    - Paolo Belardi, Università di Perugia: Michelangelo in Cina.“Che artista sarebbe stato Bernini se avesse avuto a disposizione Photoshop!”;

    - Carlo Bianchini, Università “La Sapienza” di Roma: Il Museo al tempo del virtuale;

    - Antonio Conte, Università della Basilicata: La città scavata. Matera come grande laboratorio urbano di ricerca e creatività;

    - Andrea Giordano, Università di Padova: “Visualizing Cities: la comunicazione della conoscenza per la conservazione e l’innovazione dei luoghi storici” ;

    - Francesco Maggio, Università di Palermo: Palermo città-museo. L’itinerario arabo-normanno;

    - Alberto Sdegno, Università di Trieste: Dalla ricerca alla divulgazione dei beni culturali in ambito museale: un modello interattivo di una tela di Paolo Veronese.

    Valenza formativa: l'evento è proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara in collaborazione con Dipartimento di Architettura e Laboratorio TekneHub dell'Università di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara. CFP 3.

    Spazio Mostra presso il Padiglione 2

     


     

     

     

    Ore 15:00 – 15:30  Spazio Agorà, stand Regione Emilia-Romagna, pad 5

    La ricostruzione nel post terremoto. Interventi conclusi e grandi progetti di restauro avviati

    Incontro di approfondimento tecnico “La Chiesa della Beata Vergine del Rosario a Finale Emilia – il progetto esecutivo di miglioramento sismico ed il restauro della sontuosa scenografia devozionale seicentesca”

    A cura della Struttura Tecnica del Commissario Delegato della Regione Emilia – Romagna e del MiBACT

    Relatori: Arch. Deborah Licastro – RUP – Segretariato Regionale dell’Emilia-Romagna; Anna Selleri – Restauro apparati decorativi, Schede tecniche - Polo Museale dell’Emilia-Romagna; Arch. Gianluca Catellani – Progettazione architettonica; Ing. Luca Speroncini – Progettazione strutturale

    • Arch. Deborah Licastro

     


     

           

     

    Ore 15:00 - 18:00    Sala Belriguardo, pad. 4  

    L’energia dell’edificio storico. Riqualificazione energetica ed ambientale del patrimonio culturale: scenari di intervento, strumenti e casi studio

    Coordinamento scientifico: Centro ricerche Architettura>Energia del Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara; EURAC RESEARCH, Bolzano; Teknehub, Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna

    Organizzato da: Centro ricerche Architettura>Energia del Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara;  EURAC RESEARCH, Bolzano; Teknehub, Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna

    Introduce:

    Prof. Marcello Balzani - Responsabile Scientifico del Teknehub, Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna

    Prof. Pietromaria Davoli - Direttore del Centro ricerche Architettura>Energia, Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara

    Arch. Andrea Alberti - Direttore della Soprintendenza belle arti e paesaggio per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso

    Relatori:

    Prof. Pietromaria Davoli, Università degli Studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura:

    Il miglioramento energetico e ambientale del patrimonio storico: prodromi e sviluppi

    Prof. Alessandra Battisti, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, membro del gruppo di lavoro per la redazione delle linee guida MiBACT:

    Linee guida di indirizzo per il miglioramento dell'efficienza energetica nel patrimonio culturale. Architettura, centri e nuclei storici ed urbani

    Arch. PhD Elena Lucchi, Eurac Research, Bolzano:

    Dalla diagnosi alle soluzioni di risanamento energetico

    Arch. PhD Marta Calzolari, Università degli Studi di Ferrara, Dipartimento di Architettura:

    Protocolli speditivi per lo studio e il miglioramento dell'efficienza energetica nei cluster storici

    Arch. Manuela Faustini, Comune di Bologna, Settore Edilizia e Patrimonio : Efficienza energetica degli edifici pubblici: l’esempio di Palazzo d’Accursio a Bologna

    Valenza formativa: l'evento è proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara in collaborazione con Dipartimento di Architettura e Laboratorio TekneHub dell'Università di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara. CFP 3.

     

     


     

    Ore 15:00 - 17:00    Sala A, I piano tra Pad. 3 e 4      

    INCEPTION – Towards an Inclusive Cultural Heritage in Europe

    Heritage documentation, accessing and understanding through an inclusive approach for 3D reconstruction

    L’incontro, incentrato sulle strategie di documentazione digitale finalizzate alla conoscenza e all’accessibilità del patrimonio culturale europeo, illustrerà il primo anno di attività del progetto INCEPTION - Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Work Programme “Europe in a changing world – inclusive, innovative and reflective Societies” e coordinato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, per ampliare il confronto sulla posizione italiana nel Work Programme 2018-2020.

    Coordinamento scientifico: Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara/TekneHub

    Organizzato da: Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara/TekneHub

    Relatori:

    - Roberto Di Giulio, Direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara. Coordinatore scientifico del progetto INCEPTION: Il progetto INCEPTION: Inclusive Cultural Heritage in Europe through 3D semantic modelling

    - Fabio Donato, Università di Ferrara, Rappresentante nazionale nel comitato di programma di Horizon 2020 per la Societal Challenge "Europe in a changing world: inclusive, innovative and reflective societies": Verso il work programme 2018-2020: la posizione italiana

    - Roko Žarnić, University of Ljubljana, ECTP Focus Area Cultural Heritage: Resilience of heritage assets in context of data collection and their economic potentials

    - Marinos Ioannides, Cyprus University of Technology, Digital Heritage Research Laboratory

    Missing Standards: A Challenge for the e-documentation of the Past

    • Federica Maietti, Federico Ferrari, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara: Tecnologie innovative per il rilievo 3D e la modellazione del Patrimonio Culturale

    Valenza formativa: l'evento è proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara in collaborazione con Dipartimento di Architettura e Laboratorio TekneHub dell'Università di Ferrara e Fondazione Architetti di Ferrara. CFP 2.

     

     


     

     

    Ore 15:15 - 16:15    Sala D, I piano tra Pad. 5 e 6                  

    Incontro di approfondimento sulla tecnologia di illuminazione a LED e le sue applicazioni in ambito museale

    Organizzato da LIGHT SOLUTIONS

    Relatore: Paolo Perocchio

    Partendo da una breve descrizione della fisica del LED e della tecnologia della luce LED, Light Solutions presenta alcuni case-studies relativi all’illuminazione di musei realizzati in Italia ed in Europa attraverso l’applicazione di soluzioni illuminotecniche standard e personalizzate

     


     

    Ore 15:30 - 17:00  Sala C, I piano tra Pad. 5 e 6                    

    “Edifici museali”. Metodologie diagnostiche propedeutiche alla progettazione del restauro, recupero e adeguamento sismico

    Organizzato da GIANCARLO MASELLI

    Relatore: Prof. Dott. Giancarlo Maselli  - Università di Modena e Reggio Emilia

     

     


     

     

    Ore 15:30 – 17:00 Sala B, I piano tra pad 3 e 4

    Come è possibile, attraverso Wikipedia, conservare la memoria del restauro ed implementarne la conoscenza

    Organizzato da Opificio delle Pietre Dure di Firenze

    Discussione e Laboratorio/maratona (edit-a-thon) di scrittura e revisione di voci nell'ambito delle categorie "restauratori" e "teorici del restauro".

    Interventi: Giancarlo Buzzanca, Funzionario Informatico, Direttore Servizio Informatica Applicata

     

     



     

     

    Ore 15:30 - 16:00  Spazio Agorà, stand Regione Emilia-Romagna, pad 5

    La ricostruzione nel post terremoto. Interventi conclusi e grandi progetti di restauro avviati

    Incontro di approfondimento tecnico “Il complesso abbaziale di San Pietro a Modena, dagli eventi sismici del 2012 all’avvio del grande progetto di restauro”

    A cura della Struttura Tecnica del Commissario Delegato della Regione Emilia – Romagna, del MiBACT e dell’Arcidiocesi di Modena – Nonantola

    Relatori: Arch. Francesco Delizia – Rup – MiBACT; Arch. Domenico Biondi (Studio Progettisti Associati – Sassuolo) Progettazione architettonica e coordinamento generale; Arch. Vincenzo Vandelli (Studio Progettisti Associati – Sassuolo) Progettazione architettonica e coordinamento generale 

    • Arch. Francesco Delizia e Arch. Maria Luisa Laddago

     


     

     

    Ore 16:00 – 16:30  Spazio Agorà, stand Regione Emilia-Romagna, pad 5

    La ricostruzione nel post terremoto. Interventi conclusi e grandi progetti di restauro avviati

    Incontro di approfondimento tecnico “La Chiesa dei SS. Rocco e Sebastiano a Cento  – il progetto di riparazione del danno post sisma e la riscoperta delle superfici dipinte ad affresco di epoca quattro/cinquecentesca ”

    A cura della Struttura Tecnica del Commissario Delegato della Regione Emilia – Romagna, del MiBACT e dell’Arcidiocesi di Bologna

    Relatori: Arch. Maria Luisa Laddago – Funzionario Mibact - Soprintendenza per le Belle Arti e il paesaggio BO-MO-RE-FE; Ing. Davide Ferro - Progettazione strutturale; Alessandra Formentini - restauratrice

    Riferimento: Arch. Maria Luisa Laddago

     

     


     

     

    Ore 16:15 – 17:45 Stand MiBACT, pad. 3

    I sistemi si parlano? E come? A proposito di interoperabilità

    Organizzato da ISTITUTO CENTRALE PER IL CATALOGO E LA DOCUMENTAZIONE

    A cura di: Antonella Negri (ICCD), Carlo Cacace (ISCR), Mauro Paolo Bruno (Regione Puglia, DipartimentoTurismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio)

    Saranno effettuate "prove tecniche di interoperabilità" tra il Sigecweb e la Carta dei beni della Regione Puglia, due sistemi che concretamente si parlano. Successivamente verrà mostrata una navigazione nella piattaforma cooperativa VIR, Vincoli in Rete, che realizza l'interoperabilità tra le principali banche dati del MIBACT.

     

     


     

     

    Ore 16:30 - 17:30    Sala D, I piano tra Pad. 5 e 6                  

    Recupero e valorizzazione della Valle dei Mulini e Villa della Rocca: metodologie per la tutela ed il restauro

    Organizzato dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio del Comune di Napoli e provincia Soprintendente Architetto Luciano Garella, il funzionario Architetto Direttore Coordinatore Tommaso Russo e l'Assistente Tecnico Pietro Raffone

    Relatori: Arch. Amelia Barbato e  Arch. Francesco  Angellotto

     

     

    AGGIORNATO AL 2 APRILE 2016