ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019

PROGRAMMA

torna indietro

Edizione 2019

Mercoledì 21 marzo
  • Mercoledì 21 marzo

     

    Ore 9:30 – 13:00 / 14:00 – 18:00

    Stand A9, pad. 3

    Workshop: l’Ermitage al Salone del Restauro 2018

    Restauro conservativo dei supporti cartacei di opere di grafica a stampa e di pagine di libro

    Organizzato da Museo Statale dell’Ermitage

    In collaborazione con Ermitage- Italia

    Coordinamento scientifico della Sezione di restauro e conservazione del Museo Statale dell’Ermitage 

    Nel corso del workshop verranno presentate le tecniche di reintegrazione delle lacune:  la tecnica di risarcimento a umido con un impasto di cellulosa (a mano), quella di  risarcimento con la carta di restauro, le tecniche di inserimento di materiale di rinforzo cartaceo; i metodi per togliere i vecchi materiali di rinforzo e delle etichette cartacee; le tecniche di conservazione delle opere di grafica.

     

    Workshop: Restauro conservativo di elementi della rilegatura: cucitura del blocco del libro, realizzazione dei capitelli

    Organizzato da Museo Statale dell’Ermitage

    In collaborazione con Ermitage- Italia

    Coordinamento scientifico della Sezione di restauro e conservazione del Museo Statale dell’Ermitage 

    Nel corso del workshop verranno presentate le tecniche di cucitura del blocco del libro: su cordoncino, cucitura della brochure; e inoltre le modalità di realizzazione di diversi tipi di capitelli: capitelli cuciti e capitelli incollati. 

    Interventi: Tatiana Sabianina, Responsabile del Laboratorio di restauro di opere d’arte di grafica dell’Ermitage; Daria Smirnova, Valentina Mansurova, Suren Asaturian, Restauratori del Laboratorio di restauro di opere d’arte di grafica dell’Ermitage

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 18:00

    Stand A8-12, pad. 3

    Guarda, Scopri, Vivi: i Workshop del Sistema Museale di Ateneo

    La doppia elica della vita: scopriamo e estraiamo il DNA

    Organizzato da Sistema Museale di Ateneo – Università di Bologna

    In collaborazione con Volontari del Servizio civile Nazionale

    Coordinamento scientifico Collezione di Zoologia 

    Il laboratorio, incentrato sull’estrazione del DNA, si propone di fare comprendere a un pubblico di ragazzi e adulti cosa sia il DNA in maniera concreta e tangibile, nonché le sue possibili implicazioni nella ricerca in senso lato, con particolare attenzione alla tutela della biodiversità animale. 

    Attività rivolta a studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado e adulti.

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 12:00

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Ma tu lo conosci UNESCO?

    Lezione Aperta sul Valore del Patrimonio Mondiale per le scuole

    Organizzato da Associazione  Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    A cura di Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    In collaborazione con Comune di Ferrara - Assessorato all’Istruzione

    Coordinamento scientifico  Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO 

    Che cos’è l’UNESCO, come funziona, perché la città di Ferrara è un bene del Patrimonio Mondiale? Andiamo con gli studenti alla scoperta del valore eccezionale dei luoghi che viviamo tutti i giorni con il progetto Patrimonio Mondiale nella Scuola. 

    Introduzione:  

    Relatore: Ingrid Veneroso, Direttrice Rivista Siti UNESCO

    Ore 10:30: Ma tu lo conosci Unesco?

    Relatore: Alessandra Moreschi, esperta didattica dei beni culturali per l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    Ore 12:00: Intervista al mercante di bellezza: quanto vale palazzo dei Diamanti?

    Relatore: Luigi Dal Cin – scrittore  (in video conferenza)

     

     

     

    Ore 10:15 – 13:00

    Sala Belriguardo, pad. 4

    Valorizzare i musei e le collezioni di Ateneo: i progetti di alternanza scuola lavoro “Guide

    scientifiche Junior” e “Storie di libri e palazzi”

    Organizzato da Sistema Museale di Ateneo e Sistema Bibliotecario di Ateneo

    A cura di Ursula Thun Hohenstein e Michele Pifferi

    In collaborazione con Liceo Scientifico “Roiti”

    Coordinamento scientifico Davide Bassi, Marco Bresadola, Silvano Capitani, Renato Gerdol, Michele Pifferi, Ursula Thun Hohenstein, Carmela Vaccaro, Chiara Beatrice Vicentini 

    Si presentano i primi risultati dei progetti di alternanza scuola-lavoro “Guide scientifiche Junior” e “Storie di libri e palazzi”, nati dalla collaborazione tra il Liceo Scientifico “A. Roiti” e l’Università di Ferrara (SMA-SBA). I progetti formativi hanno durata anche triennale e possono prevedere per ogni studente 200 ore di attività svolte nella struttura ospitante. In questo percorso circa 120 studenti si sono avvicinati al patrimonio storico-scientifico dell’Ateneo di Ferrara.

    Introduzione:

    Massimo Maisto, Vicesindaco del Comune di Ferrara, Michele Pifferi, Prorettore delegato per il Sistema Bibliotecario di Ateneo, Ursula Thun Hohenstein, Prorettrice delegata per il Sistema Museale di Ateneo, Andrea Gatti, Delegato all’Orientamento, Donato Selleri, Dirigente scolastico del Liceo Roiti

    Interventi:

    Ore 10:40:  La rete dei Musei Universitari Italiani per l’orientamento al metodo e alla cultura scientifica e l’alternanza scuola lavoro

    Relatore: Elena Corradini, Università di Modena, coordinatrice della Rete dei Musei universitari

    Ore 11:00: L'alternanza scuola-lavoro come opportunità di collaborazione con il territorio: le "guide scientifiche junior”

    Relatore: Rossella Mistroni, Liceo “Roiti”, coordinatrice del progetto “Guide scientifiche Junior”

    Ore 11:20: Sistema Museale di Ateneo e Liceo Roiti: i percorsi realizzati

    Relatore: Ursula Thun Hohenstein, SMA Ferrara, coordinatrice del progetto “Guide scientifiche Junior”

    Ore 11:40: Sistema Bibliotecario di Ateneo e Liceo Roiti: studenti, cittadini e turisti, non per caso... 

    Relatore: Cristina Baldi e Paola Iannucci, SBA Ferrara

    Ore 12:00: Presentazione dei percorsi da parte degli studenti del liceo Roiti

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 10:30 – 18:00

    Stand D2, pad. 5

    Workshop: Progetto di restauro e consolidamento del complesso “Le Crocette”

    Organizzato da Arch. Marco Zuppiroli

    In collaborazione con Master di II livello in “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale” Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Ferrara,

    Fondato e coordinato da Prof. Ing. Antonio Borri

    Diretto da Prof. Arch. Riccardo Dalla Negra

     

     

     

    Ore 10:45 – 11:45

    Stand C11, pad. 3

    Le Tesi dei Restauratori di Beni Culturali, professionisti per la salvaguardia del Patrimonio. La rivista Kermes pubblica online il database completo

    A cura della rivista Kermes. Restauro, conservazione e tutela del patrimonio culturale, Lexis editore 

    Partecipano:

    Laura Baratin, Presidente del Comitato Nazionale delle Lauree in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, membro della Commissione Nazionale MiBACT-MIUR per l'accreditamento dei Corsi di Conservazione e Restauro, Giovanna Cassese, Accademia di Belle Arti di Napoli, coordinatrice del gruppo di lavoro MiUR-AFAM delle Scuole di Restauro delle Accademie di Belle Arti, Alberto Felici, Restauratore e docente OPD, membro del Comitato di redazione di Kermes

    Andrea Galeazzi, Direttore editoriale di Kermes

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 11:00 – 13:00

    Sala Romei, pad. 5

    Il partenariato pubblico privato applicato al patrimonio pubblico vincolato danneggiato da eventi sismici

    Il caso di Villa La Quiete

    Organizzato da Archliving srl

    In collaborazione con Laboratorio TekneHub – Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni – Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna

    Coordinamento scientifico ing. Gianluca Loffredo 

    Introduzione: Gianluca Loffredo, Direttore Generale Archliving

    Interventi:

    Ore 11:15: L’esperienza del polo scolastico di Vigarano Mainarda (FE) dopo il sisma del 2012

    Relatore: Barbara Paron, Sindaco di Vigarano Mainarda

    Ore 11.35: La valorizzazione di Villa La Quiete a Treia (MC) dopo il sisma del 2016

    Relatore: Franco Capponi, Sindaco di Treia e Antonio Pagnanelli, Architetto

    Ore 12:00: Il futuro delle OO.PP. di Finale Emilia (FE)

    Relatore: Sandro Palazzi, Sindaco di Finale Emilia e Francesco Alberti, Architetto, Responsabile Servizio Lavori Pubblici Comune di Finale Emilia.

    Ore 12:20: Gli strumenti normativi e finanziari del PPP

    Relatore: David Vicario, Consulente di Project Finance e Manager di rete

    Ore 12:40: Il piano di recupero del patrimonio architettonico dell’Emilia Romagna

    Relatore: Enrico Cocchi, Direttore Generale Agenzia per la ricostruzione per il sisma 2012

     

     

     

     

     

    Ore 11:30 – 13:30

    Sala Ermitage, pad. 5

    Tecnologia e innovazione per il patrimonio culturale.

    “Siti Unesco in classe A”

    Organizzato da ENEA

    A cura di ENEA REL-Eventi 

    Il 2018 è l’anno europeo del patrimonio culturale. L'Italia si presenta a questo appuntamento come il Paese che detiene il record del maggior numero al mondo di siti UNESCO, monumenti, siti e paesaggi che testimoniano la straordinaria ricchezza artistica, culturale e naturalistica del nostro territorio. Tale privilegio comporta anche l’onere di tutelare, valorizzare e promuovere queste eccellenze. Per assolvere un compito così impegnativo l’ENEA dà il suo contributo avviando soluzioni innovative e nuove tecnologie per la gestione e la sostenibilità economica ed energetica dei siti UNESCO e dei beni culturali nazionali ed internazionali. 

    11:30 Saluti di apertura 
    Federico TESTA, Presidente ENEA; Franco BERNABE’, Presidente Commissione Unesco Italia; Francesco Noto, Direttore della Struttura di Progetto Energia – Ministero della Difesa. 

    Ore 12:00 Tavola rotonda “Siti UNESCO in classe A”

     Introduce e modera Francesca Velani, Direttore di LuBeC e Vicepresidente di Promo PA Fondazione 

    Intervengono 
    Luisa Montevecchi, Direttore Servizio I Segretariato generale Mibac; Stefania Proietti, Sindaco di Assisi; Adriano Cioci, Responsabile Ufficio UNESCO di Assisi; Mariangela Busi, Ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale Unesco; Carmine Marinucci, ENEA; Anna Moreno, ENEA 

     

     

     

     

    Ore 12:00 – 13:00

    Sala A, tra pad.3 e 4

    COMWORK – la piattaforma in cloud per gestire facilmente le attività, le collezioni e lo staff del tuo museo

    Organizzato da coMwork 

    coMwork è la piattaforma collaborativa in cloud che semplifica il lavoro delle tante professionalità che operano nei musei. Consente di gestire il catalogo, i restauri, le movimentazioni, le mostre da un’unica piattaforma integrata, accessibile ovunque e in qualsiasi momento e sulla quale lo staff del museo può lavorare contemporaneamente. coMwork archivia tutti i file e le risorse digitali in un unico ambiente sicuro e facile da consultare e permette di pubblicare direttamente il catalogo on line. 

    Interventi: Stefania Vecchio,  founder di coMwork

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 12:00 – 13:00

    Sala C,  tra pad. 5 e 6

    Traiano. L’Ottimo Principe. L’Arco di Benevento.

    Organizzato da LAD – Laboratorio di studi e ricerche sulle Antiche Province Danubiane, se@unife – Centro di tecnologie per la comunicazione, l’innovazione e la didattica a distanza, Università di Ferrara

    Relatore: Prof. Livio Zerbini, Unife

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 12:00 – 13:00

    Stand C11, pad. 3

    Presentazione del film documentario Bianco di Piombo, regia di Dino Viani

    A cura di Marco Brandizzi, Direttore ABAQ Accademia di Belle Arti de L’Aquila 

    Per Dino Viani, filmaker indipendente, la sua terra, l’Abruzzo, è  sempre stata fonte di inesauribile ispirazione. Il suo ultimo lavoro Bianco di piombo (2017), è un film sul restauro della cappella di San Panfilo a Spoltore (PE), con la partecipazione degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 12:30 – 13:30

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Presentazione del libro: “Le pietre sanno parlare. Il linguaggio dell’architettura del paesaggio nella costruzione della memoria collettiva contemporanea”

    Organizzato da Il Prato Publishing House 

    Relatore: Flavia Pastò, Architetto e paesaggista, alterna l’attività professionale alla ricerca e alla didattica, collaborando con il Politecnico di Milano e l’Università di Trieste

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 16:00

    Sala Ermitage, pad. 5

    Tecnologia e innovazione per il patrimonio culturale - Tavola rotonda “Prospettive di collaborazione per l’avvio della campagna nazionale siti Unesco in Classe A”

    Organizzato da ENEA

    A cura di ENEA REL-Eventi 

    L'Italia detiene il record del maggior numero al mondo di siti UNESCO che testimoniano la straordinaria ricchezza artistica, culturale e naturalistica del suo territorio. Tale privilegio comporta l’onere di tutelare, valorizzare e promuovere queste eccellenze. Per assolvere un compito così impegnativo l’ENEA dà il suo contributo avviando soluzioni innovative e nuove tecnologie per la gestione e la sostenibilità economica ed energetica dei siti UNESCO e dei beni culturali nazionali ed internazionali. 

    Introduzione: Francesca Velani, Direttore LuBeC e Vicepresidente di Promo A Fondazione, Luisa Montevecchi, Coordinamento Ufficio UNESCO Mibact

    Tavola rotonda “Prospettive di collaborazione per l’avvio della campagna nazionale siti Unesco in Classe A”

    Interventi:  Carmine Marinucci, ENEA, Anna Moreno, ENEA, Francesco Noto, Generale DIFESA, Rappresentante del GSE, Rappresentante del Comune di Mantova, Rappresentante del Comune di Ferrara

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 16:00

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Presentazione del libro “Conoscenza e restauro degli intonaci e delle superfici murarie esterne di Venezia”

    Organizzato da Il Prato Publishing House 

    Interventi:

    Ore 14:00: Saluti e presentazione

    Il Prato Publishing House

    Ore 14:10: Le superfici dell’edilizia storica veneziana: obiettivi e metodo dello studio

    Relatore: Francesco Doglioni

    Ore 14:30: La stagione del muro a vista: il riconoscimento per la conservazione di superfici murarie e di resti di finiture (sec.XIII-XV)

    Relatore: Angela Squassina

    Ore 14:45: Gli intonaci storici veneziani: la “tradizione”

    Relatore: Luca Scappin

    Ore 15:00: Criteri e indirizzi per la conservazione e il restauro delle superfici di Venezia

    Relatore: Francesco Trovò

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 Spazio Regione Emilia-Romagna  – Aster, pad. 5

    Tavoli tematici: digitalizzazione, intelligenza artificiale, realtà virtuale e aumentata

    Organizzato da Aster (area regione Emilia-Romagna)

    Con il supporto dei Clust-ER Edilizia e Costruzioni (Giulia Landriscina) e Industrie Culturali e Creative (Massimo Garuti)

    La partecipazione è riservata e ad invito

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 18:00

    Sala Massari,pad 4.

    H-BIM: interazioni e modellazione per il patrimonio storico

    Organizzato da Assorestauro

    Coordinamento scientifico Assorestauro 

    Professionisti e ricercatori metteranno in campo le proprie competenze e casi studio pratici per aprire un dibattito sui metodi e sull’applicabilità dello strumento BIM per il restauro e la gestione del patrimonio costruito 

    Interventi:

    Ore 14:00: Interazioni tra tecniche di rilievo Laser Scanner e Modellazione BIM per gli edifici storici

    Relatore: Alberto Raschieri

    Ore 14:10: Aspetti di metodo e contrattuali per una Stazione Appaltante orientata al BIM su edifici di interesse storico

    Relatore:Francesco Ruperto, Coordinatore scientifico Master BIM La Sapienza Roma

    Ore 14.30: Aspetti fondamentali dell’implementazione BIM in uno studio di progettazione. Presentazione dei casi studio di Open Project soffermandosi maggiormente sui progetti BIM sull’esistente e di restauro, in particolare l’intervento nella Pinacoteca di Cento

    Relatori: Giacomo Bergonzoni e Fabrizio Sampietro, Open Project

    Ore 14:50: Dal costruito al BIM storico - Tecniche e metodi per la modellazione informativa del patrimonio esistente

    Relatore: Simone Garagnani , Uni Bologna Bim fundation

    Ore 15:20: Coffee Break

    Ore 15:40: Leica Geosystems + Autodesk = BLK360 + Recap Pro Mobile. Alleanza strategica nella gestione del processo BIM

    Relatore: Simone Oppici, Leica/Autodesk

    Ore 16:10: La trasformazione del rilievo laser scanner

    Relatore: Giuseppe Boselli, Geogrà

    Ore 16.30: Relatore: Andrea Giordano, Uni Padova

    Ore 17:00: Rilievo Laser scanner 3D applicato all’analisi della distorsione dei Beni Culturali: casi studio

    Relatore: Luca Ercolin, Zenith ingegneria

    Ore 17:20: Tavola Rotonda

    Valenza formativa: la partecipazione riconosce n. 4 crediti formativi per gli iscritti

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 18:30

    Sala Diamanti, pad. 6

    Nuovi modelli e progetti per accogliere l’alterità. Una sfida per i Musei Ecclesiastici 

    A cura di Letizia Caselli e Domenica Primerano

    Promosso da AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) 

    I musei ecclesiastici italiani costituiscono un patrimonio culturale immenso di oltre mille musei. Si tratta di beni di proprietà di enti pertinenti la Chiesa, come ad esempio diocesi, parrocchie, comunità monastiche e ordini religiosi, opere e fabbricerie. Ma non si tratta solo di raccolte di arte sacra, essi comprendono collezioni archeologiche, etnologiche, scientifiche di straordinario valore storico e artistico.

    L’AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) nasce nel 1996 allo scopo di stabilire un coordinamento tra le molte realtà ecclesiastiche, grandi e piccole, presenti in Italia. Negli anni stessi in cui la CEI istituisce l’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici e avvia l’inventario dei beni artistici e storici delle diocesi italiane.

    In un momento storico come quello contemporaneo, attraversato da profondi mutamenti sociali e culturali, l’associazione accetta la sfida – in sintonia con quanto accade da tempo nella comunità internazionale – di approfondire le categorie concettuali necessarie per interpretare i processi in corso, partendo da un’analisi differenziata del concetto di cultura e di rapporto tra le culture all’interno della società multiculturale.

    Nel corso del convegno saranno presentate best practices di accoglienza, integrazione e inclusività tra le esperienze museali italiane ed europee più innovative ed evolute, per giungere ad una progettazione condivisa finalizzata ad avviare attività di dialogo inter­culturale e/o interreligioso nei musei interessati.

    Il museo, accessibile a più pubblici, più attento ai nuovi bisogni e interessi dei visitatori sembra presentarsi come il luogo ideale della reciproca conoscenza e della diversità religiosa, avviando il suo ruolo di attore sociale, strumento di crescita di cittadinanza e coesione.

    Il simposio di AMEI, al Salone internazionale dei musei di Ferrara, avviene in modo significativo proprio nell’anno europeo del patrimonio (EYCH – European Year of Cultural Heritage). 
    La finalità dell’Anno europeo 2018 è di incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo, oltre a promuovere la diversità culturale con un approccio incentrato sulle persone, inclusivo, lungimirante, più integrato e sostenibile. 

    Ore 14:00: Introduzione

    Relatore: Letizia Caselli , responsabile scientifico del progetto internazionale La città dei musei. Le città della ricerca

    Ore 14:10: Apertura dei lavori e coordinamento

    Relatore: Domenica Primerano, presidente AMEI

    Riflessioni in margine al convegno Amei “Costruire ponti. I musei ecclesiastici per il dialogo interculturale e interreligioso”

    Ore 14:30: Le buone pratiche nei musei ecclesiastici. L’approccio interculturale al Museo Popoli e Culture

    Relatore: Paola Rampoldi, Museo Popoli e Culture di Milano

    Ciak, si gira! Racconta il MAB

    Relatore: Laura De Vecchi, Museo diocesano Adriano Bernareggi di Bergamo

    Ospite d’onore” al Museo dei Cappuccini di Milano

    Relatore: Rosa Giorgi, Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Milano

    Ore 15:30:  Interpretazioni plurali. Musei e diversità culturale

    Relatore: Anna Chiara Cimoli, consulente museale, ABCittà, Milano

    Ore 15:50: Musei e intercultura. Esperienze dall’Europa

    Relatore: Margherita Sani, Istituto Beni Culturali Emilia Romagna

    Ore 16:10: Al Museo si intrecciano le storie del mondo. L’esperienza del Museo Civico Archeologico di Modena

    Relatore: Cristiana Zanasi, Museo Civico Archeologico-Etnologico di Modena

    16:30 Pausa

    Ore 16:45: Progettazione condivisa finalizzata all’individuazione di indicazioni ope­rative da proporre ai musei interessati per avviare attività di dialogo inter­culturale e/o interreligioso attraverso le proprie raccolte

    Coordina: Rita Capurro, Consiglio Direttivo Amei, vice direttrice di Arte Cristiana

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 17:30

    Sala Marfisa, atrio I piano

    La Terza Missione e il patrimonio culturale. La scheda SUA-RD e la realtà dei poli museali universitari italiani

    Organizzato da Sistema Museale di Ateneo – Università di Bologna e ANVUR

    A cura di Roberto Balzani 

    La prossima scheda SUA-RD relativa alla Terza Missione consentirà di mettere meglio a fuoco il contributo che gli Atenei italiani offrono al patrimonio culturale del Paese grazie alle loro collezioni, ai loro musei, ai loro orti botanici e ai loro palazzi storici. Come sempre nel caso del censimento/valutazione ANVUR, l’occasione è preziosa per raccogliere e scambiare informazioni e per riflettere sui temi e sui problemi comuni che poli e sistemi museali universitari si trovano ad affrontare nella presente temperie. 

    Saluti: Mirko Degli Esposti - Prorettore Vicario, Università di Bologna

    Interventi introduttivi

    Roberto Balzani, Presidente SMA, Università di Bologna

    Brigida Blasi, ANVUR

    Sandra Romagnosi, ANVUR

    Tavola rotonda

    Coordina: Luca Zan, Università di Bologna

    Intervengono: Chiara Bodei - Presidente SMA, Università di Pisa, Isabella Colpo - CAM, Università degli Studi di Padova, Elena Corradini - Direttore del Polo Museale Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Coordinatore Rete dei Musei Universitari Italiani, Paolo Inglese, Direttore del Centro Servizi Sistema Museale di Ateneo, Università degli Studi di Palermo, Enrico Pasini, Presidente SMA, Università degli Studi di Torino, Ursula Thun Hohenstein, Presidente SMA, Università degli Studi di Ferrara

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 17:30

    Sala Romei, pad. 5

    Patrimoni culturali. Focus sull’Anno Europeo 2018

    Organizzato da Università di Ferrara, Dipartimento di Studi Umanistici-TekneHub

    In collaborazione con Fondazione Ferrara Arte

    Coordinamento scientifico  Francesca Cappelletti, Stefania De Vincentis 

    L’incontro sarà occasione per un resoconto sulle attività programmate in Italia per l’Anno europeo del Patrimonio culturale. Si parlerà dei principali progetti in atto, del ruolo delle industrie culturali e creative nelle iniziative di valorizzazione e si esporranno i risultati delle più recenti indagini diagnostiche per il restauro delle opere d’arte. 

    Introduzione: Francesca Cappelletti, Università di Ferrara

    Interventi:

    Ore 14:30: Restauro e patrimonio per l’Anno europeo del Patrimonio culturale 2018

    Relatore: Cristina Loglio, Consigliere del Ministro dei Beni Culturali e del turismo per l'attuazione dell'Anno europeo del Patrimoni Culturale

    Ore 15:30: Il restauro del Suonatore di Liuto di Caravaggio

    Relatore: Kamila Kalinina, Restauratrice Museo Hermitage

    Ore 16:30: Restauro e cittadinanza

    Relatore: Giulia Ghia, CEO Verderame 

    Valenza formativa: la partecipazione riconosce n. 1  crediti universitari per i dottorandi di ricerca dell’Università di Ferrara.

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 17:30

    Sala C, tra pad. 5 e 6

    Patrimonio culturale digitale | Esperienze internazionali

    Documentazione, rilievo e rappresentazione per la conoscenza, il progetto e la conservazione

    Organizzato da DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara – UID Unione Italiana Disegno

    A cura di DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara

    In collaborazione con  UID Unione Italiana Disegno

    Coordinamento scientifico  Marcello Balzani e Manuela Incerti, Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Ferrara 

    La UID (Unione Italiana Disegno), partendo dall’esperienze prodotte dalla comunità scientifica italiana nel settore della rappresentazione e del rilevamento architettonico, archeologico, urbano e ambientale, presenta alcuni casi studio internazionali (in Cina, Iraq, Algeria, Marocco, Città del Vaticano, ecc.) per la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione. La tematica conservativa e museale diviene centrale

    per lo sviluppo di innovative applicazioni di ricerca e di realizzazioni operative. Esperienze internazionali che mettono in luce il rapporto con gli aspetti della documentazione digitale per la valorizzazione, la formazione, la divulgazione e la comunicazione del patrimonio culturale. 

    Introduzione: Mario Centofanti, Università degli Studi dell'Aquila, Vice Presidente UID

    Interventi:

    Ore 14:30: Acquisizioni di dati con sensori attivi e passivi per il rilievo digitale di architetture in paesi cosiddetti a rischio. Due casi studio in Algeria e Iraq

    Relatore: Salvatore Barba, Università degli Studi di Salerno

    Ore 15:00: Esperienze di didattica e ricerca tra Fez e Tbilisi

    Relatori: Paola Puma, Giovanni Pancani, Università degli Studi di Firenze

    Ore 15:30: Sistina Experience. Un’esperienza internazionale di conoscenza, salvaguardia e valorizzazione

    Relatori: Paolo Belardi, Università degli Studi di Perugia - Simone Bori, Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia

    Ore 16:00: MONADII - Metodologie Operative per Nuovi Approcci non Distruttivi agli Interventi e alla gestione Interoperabile dei beni culturali

    Relatori: Andrea Giordano, Cosimo Monteleone, Università degli Studi di Padova

    Ore 16:30: Da qilou urbani alle fortezze rurali della costa sud-orientale della Cina: contributi di ricerca per la conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio

    Relatori: Antonio Conte, Marianna Calia, Università degli Studi della Basilicata

    Ore 17:00: Presentazione rivista “Diségno”

    Relatori: Vito Cardone, Università degli Studi di Salerno, Presidente UID - Alberto Sdegno, Università degli Studi di Udine

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 17:30

    Sala D, tra pad. 5 e 6

    Patrimonio culturale e sisma- dall’emergenza alla ricostruzione

    A cura del Segretariato generale e dell’UCCN- MIBACT 

    Ore 14.30: Introduzione

    Modera: Prefetto Fabio Carapezza Guttuso, Coordinatore UCCN-Unità di Crisi Coordinamento Nazionale MiBACT 

    I^ Sessione: Le attività degli Istituti di ricerca del MIBACT

    ore 14.40 - 15.20   

    Laura Moro, Direttore ICCD - Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione

    Maria Letizia Sebastiani, Direttore ICRPAL - Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario

    Gisella Capponi, Direttore ISCR- Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro 

    Marco Ciatti, Soprintendente dell’OPD - Opificio delle Pietre Dure

     

    II^ SESSIONE LE ATTIVITÀ DEL MIBACT SUL TERRITORIO

     

    ore 15.20 -15.40 REGIONE ABRUZZO

    Augusto Ciciotti, Funzionario Segretariato Regionale e Coordinamento dell’UCCR Abruzzo

    ore 15.40 -16.10   REGIONE LAZIO

    Leonardo Nardella, Segretario Regionale e Coordinatore dell’UCCR Lazio

    Saverio Urciuoli, Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti

    Sonja Moceri, Funzionario Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Lazio

    ore 16.10 - 16.30  REGIONE MARCHE

    Francesca Furst, Segretario Regionale e Coordinatore dell’UCCR Marche

    Sabrina Mingarelli, Soprintendente Archivistica e Bibliografica dell'Umbria e delle Marche

    ore 16.30 - 16.50   REGIONE UMBRIA 

    Aurora Raniolo, Segretario Regionale e Coordinatore dell’UCCR Umbria

    Marica Mercalli, Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria

    ore 16.50 -17.10  La ricostruzione dei beni culturali   

    Paolo Iannelli, Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016-MiBACT

    ore 17.10 – 17.30 Conclusioni

    Carla Di Francesco, Segretario generale MiBACT

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 18:00

    Sala Belriguardo, pad. 4

    Presentazione del 13° Rapporto Annuale Federculture

    Impresa Cultura. Gestione, Innovazione, Sostenibilità

    Organizzato da Federculture 

    Apertura lavori: Massimo Maisto, Vice Sindaco – Comune di Ferrara, Carla Di Francesco, Segretario Generale MIBACT

    Presentazione Rapporto Annuale: Claudio Bocci, Direttore Federculture

    Interventi: Roberto Calari, Copresidente Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali Marco Cammelli, Direttore AEDON, Antonio Lampis, Direttore Generale Musei MiBACT, Vincenzo Santoro, Responsabile Cultura ANCI, Loredana Capone, Assessore Industria Tecnica e Culturale Regione Puglia,

    Modera: Ottorino de Rossi, Direttore Agenzia di stampa AgCult

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 17:30

    Sala Castello, atrio I piano

    Ricordando Luigi Crocetti. Le politiche per la conservazione del patrimonio librario e documentario

    Organizzato da Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna

    In collaborazione con Associazione Italiana Biblioteche- Sezione Emilia-Romagna 

    A un decennio dalla scomparsa di Luigi Crocetti e collegandosi all'esperienza di "Conservare il  Novecento", l’incontro intende fare il punto sulle politiche di conservazione del patrimonio librario e documentario. 

    Ore 14:30: Saluti

    Francesca Cappelletti, Consigliere IBC, Roberta Turricchia, Presidente AIB – Sezione Emilia-Romagna, Enrico Spinelli, Dirigente Servizio Biblioteche e Archivi Comune di Ferrara

    Interventi:

    Ore 15:00: La serie di “Conservare il Novecento”

    Relatore: Rosaria Campioni, già Soprintendente per i beni librari e documentari Regione Emilia-Romagna

    Ore 15:20: Le biblioteche di conservazione

    Relatore: Maurizio Messina, Direttore Biblioteca Nazionale Marciana Venezia

    Ore 15:40: Crocetti conservatore di libri e documenti

    Relatore: Carlo Federici, Università Cà Foscari Venezia

    Ore 16:00: Pausa caffè

    Ore 16:15: La cultura letteraria di un bibliotecario

    Relatore: Laura Desideri, Responsabile Biblioteca Gabinetto Vieusseux Firenze

    Ore 16:35: Quando le carte diventano bit: spunti e conversazioni

    Relatore: Tommaso Giordano, già Direttore Biblioteca Istituto Universitario Europeo Fiesole

    Ore 16:55: Conclusioni

    Claudio Leombroni, Direttore ad interim Istituto beni Culturali Regione Emilia- Romagna

     

     

     

     

     

     

     

     

    Ore 15:00 – 18:00

    Sala Estense, atrio I piano

    Interventi conservativi su opere d’arte dei cimiteri Monumentali .

    Incontro tecnico organizzato dal tavolo tecnico SEFIT/Unitalia per la valorizzazione culturale e turistica dei cimiteri, scuola di restauro dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, scuola di restauro “Achille Boito” dell’Accademia di Belle Arti di Milano

    A cura delle scuole di restauro delle Accademie di Bologna e di Milano  

    Introduzione: Enrico Fornaroli, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna

    Interventi:

    Brera incontra il Monumentale: due realtà al servizio dell’arte. La collaborazione fra il Comune di Milano e la Scuola di Restauro dell’Accademia di Belle Arti

    Relatore: Giovanna Francesca Maria  Colace, Direttrice del cimitero Monumentale di Milano

    Il restauro dei manufatti lapidei erratici del “cortile di Ponente” nel cimitero Monumentale di Milano

    Relatore: Donatella Bonelli, Docente di restauro materiali lapidei, Accademia di Brera, Milano

    Il cimitero della Certosa di Bologna e gli interventi conservativi del corso di restauro dell' Accademia di Bologna

    Relatore: Otello Sangiorgi , Responsabile del “Progetto Certosa” di Istituzione Bologna Musei  

    Il restauro della tomba di Giorgio Morandi e del monumento al deportato  dell' Architetto Leone Pancaldi  nel cimitero della Certosa

    Relatore: Augusto Giuffredi, Docente di restauro materiali lapidei, Accademia di Bologna

    La manutenzione di monumenti restaurati nel cimitero della Certosa

    Relatore: Lucia Vanghi, Docente di restauro manufatti in materiali sintetici, lavorati, assemblati e/o dipinti,  Accademia di Bologna

     

     

     

     

    Ore 15:00 – 16:00

    Stand C2-D11, pad. 3

    Workshop: Censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia. Conoscere, condividere, “fare rete”

    A cura dell’ICCD – Istituto Centrale per il catalogo e la documentazione e Francesca Fabiani, ICCD

     

     

     

     

     

     

    Ore 15:15 – 17:15

    Sala A, tra pad. 3 e 4

    Utilizzo della liofilizzazione per l’asciugatura del materiale librario

    Caso di studio

    Organizzato da Prodoc

    A cura di Prodoc

    In collaborazione con SOS Archivi

    Coordinamento scientifico Politecnico di Torino 

    A seguito di alluvioni o allegamenti i beni archivistici e librari interessati possono essere asciugati attraverso un processo di liofilizzazione. Il caso analizzato dimostra come tale tecnica, unita alle buone pratiche e alle conoscenze specifiche del team di lavoro, possono dare risultati superiori alle aspettative. 

    Introduzione: Dott. Massimo Cruciotti, Presidente SOS Archivi

    La liofilizzazione come tecnica per il recupero di materiale archivistico a seguito di allagamento

    Relatori: Antonello Barresi, PhD, Professore Ordinario di Principi di ingegneria chimica; Davide Fissore, Professore Associato di Teoria dello Sviluppo dei processi chimici, Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia, Politecnico di Torino

    Carte e legature trattate con la liofilizzazione a seguito di bagnamento: risultati

    Relatore: Dott.ssa Hellen Pittino, Restauratrice di beni culturali, responsabile tecnico presso Prodoc

     

     

     

     

     

     

    Ore 16:00 – 17:00

    Stand D16 - E9, pad. 3

    Modelli numerici per la protezione, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale: dalla fotogrammetria al FEM

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con Ing. Marialuisa Mongelli

     

     

     

     

    Ore 16:15 – 17:15

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Call Internazionale di progettazione per la grande Villa Adriana

    Designing the Unesco Buffer Zone

    Organizzato da Accademia  Adriana di Architettura e Archeologia

    A cura di Pier Federico Caliari e Carola Gentilini

    In collaborazione con MIBACT –Istituto Autonomo di Villa Adriana e Villa d’Este

    Coordinamento scientifico Pier Federico Caliari 

    Sarà presentata la Call internazionale di progettazione per la Grande Villa Adriana, incentrata sui temi della progettazione sostenibile all’interno della Buffer Zone Unesco come strategia alternativa agli attuali piani di gestione. La partecipazione alla Call è riservata agli architetti - docenti degli atenei universitari italiani e stranieri organizzati in gruppi interdisciplinari formati da progettisti, paesaggisti, restauratori, museografi, storici dell’arte e dell’architettura, archeologi e agronomi. 

    Introduzione: Carola Gentilini, Responsabile Comunicazione Accademia Adrianea

    Interventi:

    Ore 15:10: Progettare nei vincoli. Nuova frontiera di sviluppo dei territori compresi nelle buffer zones

    Relatore: Pier Federico Caliari, Presidente Accademia Adrianea

    Ore 15:25: I  temi progettuali per la buffer zone di Villa Adriana

    Relatore: Pier Federico Caliari, Presidente Accademia Adrianea

    Ore 15:50: Domande e risposte

     

     

     

    Ore 17:00 – 18:00

    Stand D16 - E9, pad. 3

    La campagna diagnostica ENEA nell’ambito del restauro della fontana dei Tritoni a Malta

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con la dott.ssa Valeria Spizzichino