ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019

PROGRAMMA

torna indietro

Edizione 2019

Venerdì 23 marzo
  • Venerdì 23 marzo

     

    Ore 9:30 – 13:00

    Sala Belriguardo, pad. 4

    Conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e contemporaneo. 

    Gli interventi delle scuole di Restauro delle Accademie sul proprio patrimonio e i progetti d’eccellenza legati al territorio.

    Organizzato dalle Scuole di Restauro delle Accademie di Belle Arti accreditate

    Intervengono: Enrico Fornaroli, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna

    Maria Cristina Misiti, Dirigente del Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca -MiUR

    Sabina Magrini, Direttore Segretariato regionale MiBACT per l'Emilia Romagna

    Mauro Ricci, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città Metropolitana di Bologna e le province di RE, MO e FE , Giovanna Cassese, Coordinatrice del gruppo di lavoro MiUR-AFAM delle Scuole di Restauro delle Accademie di Belle Arti, Maria Antonella Fusco, Dirigente dell’Istituto Centrale per la Grafica , Giorgio Bonsanti, Presidente della Commissione tecnica per le attività istruttorie finalizzate all’accreditamento delle istituzioni formative e per la vigilanza sull’insegnamento del restauro

    Interventi:

    Camilla Roversi Monaco,  Accademia di Belle Arti di Bologna, Tra didattica e ricerca: il restauro dei beni librari del Fondo Storico e delle opere sciolte su carta del Gabinetto dei Disegni e delle stampe dell’Accademia, il restauro di materiale fotografico della Cineteca di Bologna

    Vanda Maria Franceschetti, Accademia di Belle Arti “Aldo Galli” di Como, Restauro di un affresco staccato raffigurante “la Madonna col Bambino, san Vincenzo Ferrari, sant’Orsola e santa Marta” nella Chiesa antica di Sant’Orsola, Como

    Gabriella Forcucci,  Accademia di Belle Arti L’Aquila, Il cantiere di restauro dell' ex Convento di San Panfilo a Spoltore (PE)

    Mario Zito, Accademia di Belle Arti di Palermo, La gipsoteca: conoscenza, conservazione e divulgazione scientifica

    Louis Pierelli, Accademia di Belle Arti di Verona, I cantieri didattici della Scuola di Restauro ABAVR. Il recupero della collezione dei gesso, degli arredi architettonici e decorativi di Palazzo Verità Montanari, sede dell'Accademia

     

     

     

     

     

     

    Ore 9:30 – 13:30

    Sala Massari, pad. 4

    Heritage e Sustainability: restauro e ricostruzione sostenibile del patrimonio culturale italiano

    Organizzato da GBC Italia

    In collaborazione con Assorestauro

    Coordinamento scientifico Green Building Council Italia - Assorestauro

    Nel convegno verranno analizzate da un punto di vista sia accademico che di produzione normativa e programmazione territoriale le tematiche correlate al restauro e alla ricostruzione sostenibile del patrimonio culturale italiano.

    Ore 9:30: Introduzione

    Comune di Ferrara; Marco Mari, Vice presidente GBC Italia; Alessandro Zanini, Presidente Assorestauro

    Interventi:

    Ore 10:00: Il patrimonio culturale e architettonico, asset nazionale imprescindibile

    Relatore: MIBACT

    Ore 10:20: Green Public Procurement e Criteri Ambientali Minimi per l’Edilizia

    Relatore: Direzione Clima e Energia MATTM

    Ore 10:40: La sostenibilità certificata : il protocollo GBC Historic Building

    Relatore: Università di Ferrara

    Ore 11:00: Il mantenimento della sostenibilità negli edifici storici

    Relatore: IUAV

    Ore 11:20: La sostenibilità del patrimonio culturale e architettonico quale punto di forza per lo sviluppo del turismo locale

    Relatore: Provincia di Trento (Assessore attività produttive)

    Ore 11:40: Resilienza e strategie di sviluppo sostenibile

    Relatore: Patrizio Bianchi, Regione Emilia Romagna

    12:00: Coffee Break

    12:20: Tavola rotonda “La ricostruzione post sisma del patrimonio architettonico”

    Moderatore Marco Mari, Vice presidente GBC Italia

    Parteciperanno: Regione Umbria e gruppo lavoro ricostruzione - UNI PG – CRIAF, Regione Marche e gruppo lavoro ricostruzione – ISTAO, Regione Emilia Romagna, Comune de l’Aquila, ISPRA, Fondazione Cariplo, Rem Tech.

    Valenza formativa: la partecipazione riconosce n. 4 crediti formativi

     

     

     

     

     

     

    Ore 9:30 – 13:30

    Sala Diamanti, pad. 6

    Progetto Ducato Estense, tra restauro e turismo culturale: un attrattore europeo

    A cura del Segretariato Regionale del MiBACT per l’Emilia Romagna

    Intervengono: Sabina Magrini, Segretario Regionale del MiBACT per l’Emilia Romagna, Giorgia Muratori, Segretario Regionale del MiBACT per la Toscana, Francesco Ceccarelli, Docente Unibo Dipartimento di Architettura, Sonia Cavicchioli, Docente Unibo Dipartimento delle Arti,  Nicola PoliPresidente dell’Unione dei comuni della Garfagnana, Fortezza delle Verrucole, comune di San Romano in Garfagnana, Rocca Estense di Trassilico, comune di Gallicano Rocca di Sassi e porta delle mura di Cascio, comune di Molazzana Fortificazioni Estensi, comune di Fosciàndora, Giovanni Tagliasacchi, Sindaco di Castenuovo di Garfagnana, Marco Dezzi Bardeschi, Capo progetto, Vincenzo Suffredini, RUP

    Pausa

    Intervengono: Natascia Frasson, Dirigente Servizio beni monumentali – Centro storico del Comune di Ferrara Chiesa di S.Maria della consoloazione, Palazzo dei Diamanti, Palazzo Massari e Cavalieri di Malta, Piazza Ariostea, Chiesa di san Paolo, Chiostro del monastero di San Antonio Abate, Giovanni Cerfogli, Responsabile ufficio tecnico del Comune di Modena, Palazzo dei Musei – ex Ospedale Estense, Castello di sestola, Palazzo Ducale di Modena, Massimo Magnani, Dirigente Area competitività e innovazione sociale del Comune di Reggio Emilia, Reggia Ducale di Rivalta, Complesso Monumentale del Mauriziano collegamento Palazzo Ducale – Reggia di Rivalta, Alessandro Mordini, Rup del progetto Sassuolo, piazzale della Rosa, piazzale Avanzini e piazza dei Martiri partigiani, Silvia Gaiba, Galleria Estense di Modena e Pinacoteca Nazionale di Ferrara, Marco Zanoni, responsabile del settore tecnico del comune di Voghiera, i cantieri delle Delizie

     

     

     

     

    Ore 9:30 – 13:30

    Sala D, tra pad. 5 e 6

    I progetti internazionali a favore del patrimonio culturale europeo

     A cura dell’ISCR – Istituto Superiore per la conservazione e il restauro

    Saluti istituzionali: Gisella Capponi, Direttore dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro

    Moderatore: Barbara Davidde, Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro

    Interventi:

    Il progetto Europeo Nanocathedral - Nanomaterials for conservation of European Architectural Heritage: il ruolo dell'ISCR e primi risultati

    Relatori: Luciana Festa, Marco Bartolini, ISCR

    Il Progetto MUSAS, MUsei di Archeologia Subacquea - Tutela valorizzazione e messa in rete del Patrimonio Archeologico Subacqueo (Campania, Calabria, Puglia)

    Relatore: Barbara Davidde ,ISCR

    I progetti BlueMed e IMARECULTURE: un nuovo approccio metodologico e scientifico per la gestione e la valorizzazione dei siti archeologici sommersi

    Relatori: Barbara Davidde ISCR, Fabio Bruno, Università della Calabria

    Il Progetto UCRCA- Underwater Classical Route in Classical Antiquity: un nuovo strumento per la valorizzazione del patrimonio archeologico subacqueo

    Relatori: Cristina Antigoni, Valentina Puglisi Itinera s.r.l., Barbara Davidde ISCR, Fabio Bruno Università della Calabria

    MAGNA - On the route from Greece to Magna Graecia: navigare a vela lungo le rotte degli antichi per conoscere il patrimonio culturale della Magna Grecia

    Relatori: Mauro La Russa, Università della Calabria, Barbara Davidde, ISCR

    Capolavori in 100 km. Un viaggio reale e virtuale nella cultura della Basilicata

    Relatori: Astrid D’Eredità, Gruppo di lavoro Progetto PON, Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro in Basilicata, un nuovo intervento: il Progetto PON Cultura e Sviluppo 2014 – 2020

    ArTek Una piattaforma di servizi per la salvaguardia e la gestione dei Beni Culturali basata su tecnologie satellitari

    Relatore: Annamaria Giovagnoli, ISCR

    La formazione come strumento di rinascita culturale, le attività dell’ISCR a favore del Museo Nazionale di Bosnia Erzegovina a Sarajevo

    Relatori: Donatella Cavezzali, Ines Maria Marcelli, Antonella Di Giovanni, Marisol Valenzuela , ISCR

     

     

     

     

     

    Ore 9:30 – 13:00 / 14:00 – 18:00

    Stand A9, pad. 3

    Workshop: l’Ermitage al Salone del Restauro 2018

    Il mosaico russo.Tecniche di realizzazione e di restauro di oggetti in malachite e in lapislazzulo

    Organizzato da Museo Statale dell’Ermitage

    In collaborazione con Ermitage- Italia

    Coordinamento scientifico della Sezione di restauro e conservazione del Museo Statale dell’Ermitage

    Nel corso del workshop verrà presentata la tecnica di realizzazione di un commesso di lapislazzuli e di malachite, basata su materiali d'archivio e sui risultati di sperimentazioni, e saranno altresì mostrate le possibilità d’utilizzo di questa tecnica nel restauro di oggetti di arte applicata.

    Interventi: Aleksandr Androkhanov, Restauratore del Laboratorio di restauro di scultura e pietra dura dell’Ermitage

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 11:00

    Sala A, tra pad. 3 e 4

    Presentazione del libro “Beni mobili. La movimentazione delle opere d’arte”

    Organizzato da il Prato Publishing House

    Relatori: Maria Fratelli, Storica dell’arte Dirigente del Servizio Case Museo e Progetti Speciali del Comune di Milano, è stata conservatrice della Galleria d’Arte Moderna presso la Villa Reale di Milano, Davide Riggiardi, Restauratore e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna  per il corso Metodologie per la movimentazione delle opere d’arte

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 Spazio Regione Emilia-Romagna  – Aster, pad. 5

    Tavoli tematici: formazione e valorizzazione strategie di comunicazione e marketing

    Organizzato da Aster (area regione Emilia-Romagna)

    Con il supporto dei Clust-ER Edilizia e Costruzioni (Giulia Landriscina) e Industrie Culturali e Creative (Massimo Garuti)

    La partecipazione è riservata e ad invito

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 12:00      

    Sala Romei, pad. 5    

    Un approccio consapevole all'interpretazione dei livelli informativi: la coniugazione dell'Internet-of-things (IoT) per un patrimonio storico intelligente

    Organizzato da DIAPReM e Laboratorio TekneHub – Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni – Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna

    A cura di Manlio Montuori, TekneHub

    In collaborazione con Finsoft S.r.l.

    Coordinamento scientifico Manlio Montuori, TekneHub

    La continua evoluzione delle tecnologie ICT, in cui le innovazioni sono rapidamente implementate ma altrettanto rapidamente superate, rappresenta uno strumento strategico nel complesso processo per la conservazione del patrimonio culturale costruito. La conferenza ha pertanto lo scopo di discutere le sfide poste dai Livelli di Conoscenza delle NTC2008 introducendo le attività di ricerca del Progetto Mu.S.A. – Multi Sensor Assessment, finanziato nell’Asse 1, Azioni 1.1.1. e 1.1.4 “Bando per piccole, medie e grandi imprese” del Por-Fesr 2014-2020 Emilia Romagna.

    Introduzione: Manlio Montuori, Laboratorio TekneHub – Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni – Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna

    Interventi: Prof. Marcello Balzani, Responsabile Scientifico del Laboratorio TekneHub – Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni – Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna; Prof. Riccardo Dalla Negra, Professore Ordinario in Restauro e Direttore del Labo.R.A. – Laboratorio di Restauro Architettonico del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara; Ing. Florinda Cinelli, Finsoft S.r.l. – Project Manager del Progetto Mu.S.A., Ing. Giorgia Lupinacci, Finsoft S.r.l., Ing. Fabi Nappi, Finsoft S.r.l.

    Ore 10:00: Introduzione al Convegno

    Relatore: Manlio Montuori, TekneHub

    Ore 10:10: La ricerca industriale e l'innovazione nel settore delle costruzioni per il patrimonio culturale costruito

    Relatore: prof. Marcello Balzani, TekneHub

    Ore 10:20: Il progetto sulle preesistenze quale atto culturalmente consapevole

    Relatore: prof. Riccardo Dalla Negra, Labo.R.A. – Laboratorio di Restauro Architettonico del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara

    Ore 10:30: Livelli informativi integrati a supporto del progetto sulle preesistenze

    Relatore: Manlio Montuori, TekneHub

    Ore 11:00: FINSOFT e la digital transformation

    Relatore: Ing. Florinda Cinelli, Finsoft S.r.l.

    Ore 12:15: Progetto Mu.S.A.: tecnologie IoT al servizio del patrimonio culturale costruito

    Relatore: Ing. Giorgia Lupinacci, Finsoft S.r.l.

    Ore 12:30: Sistemi integrati per il monitoraggio

    Relatore: Ing. Fabio Nappi, Finsoft S.r.l.

    Valenza formativa: la partecipazione riconosce n.2 crediti formativi

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 18:00

    Sala Marfisa, atrio I piano

    Conservazione, restauro e conoscenza. Da Leonardo a Fellini: alcuni recenti interventi dell’Opificio delle Pietre Dure

    Organizzato da Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Firenze

    Prima sessione ore 10:00 – 13:00

    Moderatore: Bruno Santi

    Ore 10:00: Il progetto di conservazione e restauro dell’Adorazione dei Magi

    Relatore: Marco Ciatti

    Ore 10:20: La struttura lignea e il restauro

    Relatori: Ciro Castelli, Alberto Dimuccio, Andrea Santacesaria

    Ore 11:00: L’underdrawing di Leonardo da Vinci

    Relatore: Roberto Bellucci

    Ore 11:40: Tecnica pittorica e restauro

    Relatori: Roberto Bellucci, Patrizia Riitano

    Ore 12:20: Le campagne diagnostiche del Laboratorio scientifico dell’OPD

    Relatori: Carlo Lalli, Giancarlo Lanterna, Isetta Tosini

     

    Seconda sessione ore 14:30 – 17:00

    Moderatore: Giorgio Bonsanti

    Ore 15:00: Il restauro di un capolavoro di arte bizantina: il Pallio di San Lorenzo

    Relatori: Adelmo Taddei, Licia Triolo

    Ore 15:30 La Croce quattrocentesca del Tesoro di Veroli. Note sul restauro, presente e passato

    Relatori: Sandra Rossi, Paolo Belluzzo

    Ore 16:00: Il San Girolamo di Donatello della Pinacoteca Comunale di Faenza – intagliato e modellato. Indagine sulla tecnica scultorea e restauri

    Relatore: Peter Stiberc

    Ore 16:30: Federico Fellini e l’Opificio. Restauro, ricerca e didattica

    Relatori: Nicola Bassano, Letizia Montalbano

    Ore 17:00: OPD-Task Force Restauratori per l’Umbria. L’attività di messa in sicurezza delle opere colpite dal sisma del 2016

    Relatore: Oriana Sartiani

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 13:00

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Open heritage: l’accessibilità nei Luoghi del Patrimonio Mondiale

    Organizzato da  Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    A cura di Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    In collaborazione con  Federculture, MiBACT

    Coordinamento scientifico Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO

    Il workshop vuole indagare sulle capacità ricettive dei Siti italiani del Patrimonio Mondiale UNESCO rispetto alle persone con esigenze speciali:  saranno esposti casi di best practice, progetti portati avanti dagli Enti Gestori dei Siti UNESCO e testimonianze di associazioni e stakeholder del turismo che si occupano di questa categoria particolare di viaggiatori.  Grazie al contributo di Federculture tracceremo un profilo dell'accessibilità sociale della cultura in Italia.

    Introduzione e Saluti: Roberta Fusari, Assessore all’ Urbanistica e UNESCO del Comune di Ferrara    

    Modera: Ingrid Veneroso, Direttore Responsabile Rivista Siti UNESCO

    Interventi:

    Ore 10:20: L'accessibilità sociale della cultura in Italia

    Relatore: Claudio Bocci, Direttore Federculture

    Ore 10.40: “A.D. Arte - L'informazione. Un sistema informativo per la qualità della fruizione del patrimonio culturale da parte di persone con esigenze specifiche”

    Relatore: Gabriella Cetorelli, Responsabile del Servizio "Progetti Speciali" MiBACT

    Ore 11:00: Modena a Portata di Mano

    Relatore: Francesca Piccinini -  Direttrice Musei civici di Modena; coordinatrice del sito UNESCO di Modena 

    Ore 11:20: USEFALL - Esperienza di Siti Unesco Per Tutti

    Relatori: Francesca Masi – Funzionaria Politiche ed attività culturali, Promozione Culturale e   Scientifica del Comune di Ravenna, Linda Kniffitz, Curatrice del Centro Internazionale di Documentazione sul Mosaico del MAR

    Ore 11:40: L’Accessibilità di un  Centro Storico, gli obiettivi a breve e lungo termine

    Relatore: Fausto Bertoncelli, Ufficio Benessere Ambientale del Comune di Ferrara

    Ore 12:00: Le Dolomiti UNESCO per tutti

    Relatore: Marcella Morandini, Direttrice Fondazione Dolomiti UNESCO

    Ore 12:20: “Informiamo il disabile” – L’esperienza del Sito UNESCO Belvedere di San Leucio (Caserta)

    Relatore: Avv. Carlo Marino, Sindaco di Caserta

    Ore 12:40: Open Heritage – le esigenze del pubblico e le strategie del gestore del bene UNESCO

    Interventi delle Associazioni

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 13:30

    Sala Castello, atrio I piano

    Musei Civici: quale futuro? La prospettiva del sistema museale nazionale

    Organizzato da MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ANMLI, Associazione Nazionale Musei di Enti Locali e Istituzionali, Università di Ferrara, TekneHub - Tecnopolo Ferrara

    A cura di ANMLI, Associazione Nazionale Musei di Enti Locali e Istituzionali (Anna Maria Montaldo e Anna Maria Visser)

    In collaborazione con l’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ferrara, Fondazione Architetti di Ferrara, ANCI, Comune di Ferrara, DIAPReM/TekneHub, Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara e Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna

    Coordinamento scientifico Anna Maria Montaldo e Anna Maria Visser

    I musei stanno vivendo un momento favorevole, sono usciti dalla tradizionale marginalità ed emergono come soggetti strategici per lo sviluppo del Paese. In particolare, i musei civici dimostrano di essere interpreti efficaci dell’identità delle città e dei territori, con capacità progettuali e proposte innovative, ma sono spesso limitati dalla carenza di risorse e di personale. La sfida oggi è nella prospettiva del sistema museale nazionale per superare le criticità e migliorare l’intera offerta dei musei e del patrimonio culturale nazionale.

    Introduzione: Anna Maria Montaldo, Presidente Nazionale ANMLI

    Relatori:  Roberto Balzani, Presidente IBC Emilia – Romagna, Davide Banzato,  ANMLI Musei civici di Padova, Nadia Barrella, ANMLI Università della Campania, Roberto Cantagalli, Dirigente Cultura Comune di Comacchio, Alessandro Furiesi,  ANMLI Musei di Volterra, Antonio Lampis, Direttore generale Musei, MiBACTMassimo Maisto, Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Ferrara, Franco Marzatico, ANMLI Soprintendente dei Beni Culturali, Provincia di Trento, Vincenzo Santoro, ANCI, Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo, Mario Scalini, Direttore Polo Museale Emilia – Romagna, MiBACT, Anna Maria Visser, ANMLI, Comitato tecnico-scientifico Belle Arti, MIBACT

    Con la partecipazione di: Carla di Francesco, Segretario Generale, MiBACT

    Conclusioni: Giuliano Volpe, Presidente Consiglio Superiore, MiBACT

    Valenza formativa: la partecipazione riconosce n. 3 crediti formativi per gli iscritti all’ordine degli architetti della provincia di Ferrara, previa registrazione obbligatoria sul sito       https://imateria.awn.it

    Per maggiori informazioni:http://ordinearchitetti.fe.it/ordine/la-fondazione/formazione-continua/locandina convegnoanmli salone2018/

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 11:00

    Sala C, tra pad. 5 e 6

    15 anni di deumidificazioni e ripristino  con il sistema di Solumi

    Organizzato da Solumi – Soluzioni per l’umidità

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 18:00

    Stand A8 -12, pad. 3

    Guarda, Scopri, Vivi: i Workshop del Sistema Museale di Ateneo

    Un altro punto di vista: alla scoperta dei segreti della camera oscura

    A cura del Sistema Museale di Ateneo

    In collaborazione con Volontari del Servizio civile Nazionale

    Coordinamento scientifico Museo di Palazzo Poggi

    Specchio, lente e una scatola di cartone: questi semplici materiali permetteranno di addentrarsi nei segreti del funzionamento dell’occhio e della formazione delle immagini. I partecipanti saranno coinvolti nella costruzione e sperimentazione di una personale camera oscura e in una discussione dei suo impiego nel campo dell’arte.

    Attività rivolta a studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado e adulti.

    Dal 21 al 23 marzo nello stand sarà presente una replica della camera settecentesca di Adams. Il pubblico potrà provarne il funzionamento con la possibilità di riprodurre su carta l’immagine proiettata dalla macchina.

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 11:00

    Stand D16 - E9, pad. 3

    Il restauro degli strumenti musicali

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con il dott. Giuseppe Marghella

     

     

     

     

     

    Ore 10:00 – 11:00

    Stand C2-D11, pad. 3

    Presentazione pubblicazione “Luoghi e Genti d’Abruzzo – Cultura e tradizioni scorrendo il calendario"

    Organizzato da MiBACT

    Relatore: Maria Giulia Picchione, già Soprintendente Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, attualmente Dirigente Servizio ispettivo del Segretariato generale

     

     

     

     

     

    Ore 10:30 – 18:00

    Stand D2, pad. 5

    Workshop: Progetto di restauro e consolidamento del complesso “Le Crocette”

    Organizzato da Arch. Marco Zuppiroli

    In collaborazione con Master di II livello in “Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale” Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Ferrara,

    Fondato e coordinato da Prof. Ing. Antonio Borri

    Diretto da Prof. Arch. Riccardo Dalla Negra

     

     

     

     

     

    Ore 11:00 – 12:00

    Stand C2-D11, pad. 3

    Workshop: Censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia. Conoscere, condividere, “fare rete”

    A cura dell’ICCD – Istituto Centrale per il catalogo e la documentazione e Maria Letizia Melone, ICCD

     

     

     

     

     

    Ore 11:00 – 11:30

    Stand D16 - E9, pad. 3

    L'intervento di restauro e miglioramento sismico del complesso "Torre di Montorio".

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con il dott. Bruno Carpani

     

     

     

     

     

     

    Ore 11:00 – 13:30

    Sala Ermitage, pad. 5

    L’Ermitage al Salone del Restauro 2018

    Ricerche e restauro del quadro di Michelangelo Merisi da Caravaggio “Il Suonatore di liuto” dalla collezione del Museo Statale dell’Ermitage

    Organizzato da Museo Statale dell’Ermitage

    In collaborazione con Ermitage- Italia

    Coordinamento scientifico della Sezione di restauro e conservazione del Museo Statale dell’Ermitage

    Il "Suonatore di liuto" di Michelangelo Merisi da Caravaggio è uno dei capolavori della collezione dell'Ermitage. Il restauro compiuto tra il 2015 e il 2017 ha rivelato l’autentica tavolozza dell'artista. Studi sui materiali pittorici hanno consentito di migliorare la comprensione della tecnica del Caravaggio ed i processi di deterioramento della superficie del quadro.

    Introduzione: Svetlana Petrova, coordinatrice della partecipazione dell’Ermitage al Salone del Restauro di Ferrara, moderatore

    Interventi:

    Ore 11:10: Il restauro del dipinto di Michelangelo Merisi da Caravaggio “Il Suonatore del liuto”

    Relatore: Victor Korobov, Responsabile del Laboratorio di restauro della pittura ad olio dell’Ermitage

    Ore 11:35: Ricerca sui materiali pittorici  e sui processi del degrado che hanno causato la distruzione della superficie del dipinto di Caravaggio “Il Suonatore di liuto”

    Relatore: Kamilla Kalinina, Collaboratrice scientifica senior del Laboratorio di restauro della pittura ad olio dell’Ermitage

    Restauro di opere grafiche su supporto cartaceo nel Museo Statale dell’Ermitage

    Interventi:

    Ore 12:15: Le attività del Laboratorio di restauro di opere d'arte di grafica dell’Ermitage

    Relatore: Tatiana Sabianina, Responsabile del Laboratorio di restauro di opere d’arte di grafica dell’Ermitage

    Ore 12:40: Restauro di una serie di incisioni con vedute di Roma di Giovanni Battista Piranesi

    Relatore: Valentina Mansurova, Restauratrice del Laboratorio di restauro di opere d’arte di grafica dell’Ermitage

    Ore 13:00: Restauro dell’abbozzo di un costume teatrale di Léon Bakst

    Relatore: Daria Smirnova, Restauratrice del Laboratorio di restauro di opere d’arte di grafica dell’Ermitage

     

     

     

     

     

    Ore 11:30 – 12:30

    Sala C, tra pad.5 e 6

    Le indagini multispettrali nei beni Culturali.

    Le nuove strumentazioni per indagini dall’IR all’UV.

    Organizzato da Bresciani srl

    A cura di Vittorio Bresciani

    L’importanza scientifica delle indagini realizzate nella banda spettrale dall’ultravioletto al vicino infrarosso per lo studio delle opere pittoriche, grafiche e per le perizie scientifiche e  grafologiche. Lo stato dell’arte della strumentazione a disposizione del settore.

    Introduzione: Vittorio Bresciani, Responsabile Tecnico/Scientifico

    Interventi:  Vittorio Bresciani, Responsabile Tecnico/Scientifico

     

     

     

     

     

    Ore 12:00 – 13:00

    Stand D16-E9, pad. 3

    Le strutture a Torre: la colonna Traiana

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con la dott.ssa Anna Marzo

     

     

     

     

     

     

    Ore 12:00 – 13:00

    Stand C2-D11, pad. 3

    Workshop: Progetto dati.beniculturali.it – Il sito dati aperti del MiBACT

    A cura dell’ICCD – Istituto Centrale per il catalogo e la documentazione

    Relatore: Chiara Veninata, ICCD

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 15:00

    Sala A, tra pad. 3 e 4

    Presentazione del primo Quaderno Engim Professione restauro

    Organizzato da il Prato Publishing House

    Relatori: Renzo Fontana, Direttore della Rivista, Barbara Dìincau, Responsabile Settore Restauro Engim Veneto, Chiara Rigoni, Storica dell’arte, Alessandra Sella, Restauratrice - docente

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 15:00

    Sala D, tra pad. 5  e 6

    Presentazione del corso di formazione a distanza “Slow tourism in Polesine. Percorsi turistico-culturali tra storia, arte e ambiente”

    Organizzato da se@unife – Centro di tecnologie per la comunicazione, l’innovazione e la didattica a distanza, Università di Ferrara

    Relatore: Prof. Livio Zerbini, Unife

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 15:00

    Sala C, tra pad. 5 e 6

    Tavola rotonda: umidità capillare e risoluzioni possibili

    Organizzato da Prosystem,  Restauri Speciali

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 15:00

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Sistemi di monitoraggio del microclima per la conservazione dei Beni Culturali

    A cura di Testo spa

    Le condizioni microclimatiche a cui sono sottoposti i materiali sono strettamente correlate ai processi fisici, chimici e biologici connessi al loro degrado. Per questo motivo il monitoraggio della qualità dell’ambiente che circonda l’opera d’arte permette di individuare situazioni potenzialmente dannosi per i materiali e di ottimizzare le condizioni ambientali di conservazione. Il sistema di monitoraggio Wi-Fi testo 160, realizzato dalla multinazionale tedesca Testo SE & Co. KGaA propone un prodotto realmente progettato per musei, biblioteche e achivi storici coniugando tecnologia, semplicità, modularità e mimetismo.

     

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 16:30

    Sala Ermitage, pad. 5

    Dal BIM all’H-BIM: verso la gestione digitale delle attività conservative e la valorizzazione del patrimonio architettonico

    Organizzato da Politecnico di Milano

    In collaborazione con Building Smart Italia

    Coordinamento scientifico Politecnico di Milano

    Introduzione: Stefano Della Torre, Presidente BuildingSMART Italia

    Interventi:

    Ore 14:15: Direzioni di ricerca per la conservazione programmata

    Relatore: Stefano Della Torre, Presidente BuildingSMART Italia

    Ore 14:35: Palazzo Ducale di Mantova: esperienze BIM per la conservazione programmata

    Relatore: A. Adami, B. Scala, Politecnico di Milano

    Ore 14:55: Le potenzialità del semantic web per la generazione di un modello informativo geospaziale integrato BIM - GIS (IFC - CityGML)

    Relatore: M. Previtali, Politecnico di Milano

    Ore 15:15: Verso standard IFC per la conservazione architettonica

    Relatore: C. Zanchetta, Università di Padova

    Ore 15:35: Dibattito finale

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 18:00

    Sala Castello, atrio I piano

    Impresa culturale, impresa sociale e impresa di comunità. Connessioni e opportunità alla luce del percorso di riforma

    Organizzato da Federculture

    Introduce: Pierpaolo Forte, Presidente Commissione legislativa Federculture

    Interventi: Marco d’Isanto, Dottore Commercialista Esperto non-profit, Pietro Ferrari Bravo, Coordinatore Riforma Terzo Settore – ASSIFERO, Alessandro Mazzullo, Tributarista Esperto del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, Massimiliano Monetti, Presidente Alleanza Italiana Confcooperative Abruzzo, Gabriele Sepio, Coordinatore Tavolo tecnico per la riforma del Terzo Settore, Elsa Signorino, Assessore alla Cultura – Comune di Ravenna

     

     

     

     

    Ore 14:00 – 18:00

    Sala Diamanti, pad. 6

    Realtà virtuale e intelligenza artificiale nelle collezioni e nei luoghi di Vittorio Cini

    A cura di Letizia Caselli e Giovanni Alliata di Montereale

    Promosso da Acropoli srl in collaborazione con Bologna Fiere  e da Fondazione Archivio Vittorio Cini di Venezia

    Il convegno presenta un modo originale e intrigante di avvicinare e fruire il mondo dell’arte attraverso tecno­logie assolutamente innovative, introducendo il rapporto integrato tra realtà virtuale e intelligenza artificiale. Saranno presentate le prime realizzazioni e approfondite le straordinarie potenzialità di sviluppo sull’eccezionale collezione di Dipinti Ferraresi del Rinascimento raccolta da Vittorio Cini ospitata nella Galleria di Palazzo Cini a San Vio a Venezia.

    La FONDAZIONE ARCHIVIO VITTORIO CINI è depositaria dell’Archivio privato di Vittorio Cini (Ferrara, 20 feb­braio 1885 - Venezia, 18 settembre 1977) - imprenditore, mecenate, collezionista, protagonista della storia e della vita economica, politica, sociale e culturale del XX secolo - e di altri suoi familiari e intraprende iniziative per perpetuarne e onorarne la memoria. Per la realizzazione di una biografia multimediale di Vittorio Cini (i luoghi, le opere, gli incontri) si è progettata una struttura che raccolga materiali documentari di diversa pro­venienza e natura (cartacei, fotografici, audio e video...) e si sono realizzati centinaia di virtual tour dei luoghi.

    In collaborazione con la startup Museyoum srl, che lo ha ideato ed elaborato, si è avviato un progetto pilota sull’eccezionale collezione di Dipinti Ferraresi del Rinascimento –  raccolta da Vittorio Cini ed ereditata da un ramo della famiglia –  ospitata nella Galleria di Palazzo Cini a San Vio a Venezia.

    MUSEYOUM offre esperienze di visita a misura di utente grazie a una tecnologia intelligente che coglie gli inte­ressi del visitatore e propone contenuti diversificati adeguando temi e chiavi narrative collegate alle unicità di ciascuna persona.

    Il sistema è un’assistente virtuale attenta, discreta e interattiva che racconta, capisce e risponde a domande dirette coinvolgendo il visitatore stimolandolo a partecipare e a scoprire i contributi di altri visitatori e a con­dividere i propri. La tecnologia, disponibile in forma di webApp, integra anche ambientazioni panoramiche a 360° che permettono di raggiungere dettagli e ingrandimenti in altissima risoluzione di opere e parti dell’ar­chitettura museale. Museyoum raccoglie e trasmette emozioni e crea legami reali tra ciò che il visitatore cono­sce, i suoi interessi e i contenuti artistici e culturali.

    MUSEYOUM è una impresa sociale innovativa nata in Italia che si è già distinta negli Stati Uniti per aver ideato e realizzato la prima intelligenza artificiale specializzata in contenuti culturali.

    Installazioni immersive, realtà virtuale, sistemi intelligenti di assistenza alla visita e la capacità di personalizzare percorsi e narrazioni sulla base delle caratteristiche e degli interessi dei singoli visitatori, sono gli ingredienti con i quali Museyoum affianca i più importanti musei internazionali per valorizzare opere e contenuti e coin­volgere un pubblico sempre più ampio in emozionanti esperienze di visita.

    Museyoum, fondata da Stefano Bergonzini e Riccardo Ricci, è vincitrice del programma nazionale di Inno­vazione Culturale ed è supportata da Fondazione Cariplo. Tra le ultime realizzazioni si distingue la video-esperienza emozionale realizzata per valorizzare la “Pala Colonna” di Raffaello, attualmente visibile presso l’Accademia Carrara di Bergamo nel contesto della mostra “Raffaello e l’eco del mito”.

    Ore 14:00: Introduzione

    Relatore: Letizia Caselli, responsabile scientifico del progetto internazionale “La Città dei musei. Le Città della ricerca”

    Ore 14:10: Presentazione del progetto multimediale delle collezioni e dei luoghi di Vittorio Cini: Ferrara, Monselice e Venezia

    Relatore: Giovanni Alliata di Montereale, conservatore Fondazione Archivio Vittorio Cini di Venezia Ore 14:40: Dall’intelligenza artificiale al museo.

    Costruzione di una topografia innovativa nella narrazione virtuale

    Relatore: Stefano Bergonzini, CEO e Founder Museyoum srl

    Ore 15:10: discussione

    Ore 15:40: pausa

    Ore 15:55: Tavola rotonda proposta al pubblico del Progetto per Ferrara in occasione del 40° anniversario della scomparsa di Vittorio Cini
    Coordinano: Giovanni Alliata di Montereale e Letizia Caselli

     

     

     

     

     

     

    Ore 14:30 – 16:30

    Sala Romei, pad. 5

    Clust – ER Build – Secondo Tavolo Value Chain Innova – CHM – Innovation in Construction and Cultural Heritage Management

    Conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito, storico e artistico in vista dell’aggiornamento dei contenuti della Smart Specialization Strategy

    Organizzato da Associazione Clust-ER Build (Edilizia e Costruzioni)via Gobetti 101, Bologna

    A cura di Marcello Balzani (presidente Associazione Clust-ER Edilizia e Costruzioni ), Giulia Landriscina (coordinatrice dell’Associazione Clust-ER Build)

    In collaborazione con Teknehub- Università di Ferrara, Tecnopolo di Ferrara

    Coordinamento scientifico Prof.  Marcello Balzani, Presidente Associazione Clust-ER Edilizia e Costruzioni, vice Direttore Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara, Responsabile Scientifico del TekneHub – Tecnopolo di Ferrara – Piattaforma Costruzioni Rete Alta Tecnologia Emilia – Romagna, dott.ssa Sabrina Gualtieri, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici di Faenza (RA)

    L’associazione Clust-ER Build (Edilizia e Costruzioni) promuove il sostegno all’innovazione nel campo dei materiali e delle tecnologie  attraverso attività che coinvolgono tutta la filiera. Nell’ambito di Innova-CHM, una delle linee di sviluppo strategiche (denominate value chain) dedicata alla “Conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito, storico e artistico”, il Clust-Er organizza un tavolo di discussione sulla conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito esistente e del patrimonio storico artistico.

    Interventi:

    Ore 14:30: Introduzione al Secondo tavolo della Value Chain Innova- CHM - Innovation in Construction and Cultural Heritage Management

    Relatore:  Marcello Balzani, Presidente Associazione Clust-ER edilizia e Costruzioni/Chair

    Ore 14:40: Linee di sviluppo della Value Chain Innova- CHM

    Presentazione dei contenuti delle tematiche specifiche relative al recupero, restauro ed intervento sul patrimonio costruito di valore storico, e analisi delle esigenze formative espresse nei vari ambiti disciplinari

    Relatore: Sabrina Gualtieri, CNR/co-chair della Value Chain Innova-CHM

    Discussione e condivisione delle linee di sviluppo in vista della Smart Specialization Strategy

    Ore 16:00: Conclusioni

    Relatori: Marcello Balzani, Sabrina Gualtieri

     

     

     

     

     

    Ore 15:00 – 16:00

    Sala A, tra pad. 3 e 4

    Presentazione del libro: “Il teatro sociale di Sondrio. La rinascita: la storia, il progetto, il cantiere”

    Organizzato da Il Prato Publishing House

    Relatori: Marzio Mazzetto, dal 1985 lavora per l’impresa SACAIM SpA, attualmente facente parte del Gruppo De Eccher. Dal 2013 è stato Direttore del cantiere di restauro del Teatro Sociale di Sondrio, Giampaolo Rinaldi, svolge l’attività di libero professionista nello “studioa3architetti associati” dove si occupa di progettazione e direzione lavori di opere pubbliche e private

     

     

     

     

     

    Ore 15:00 – 16:00

    Stand D16-E9, pad. 3

    ICT per i beni culturali

    Organizzato da ENEA

    Appuntamento con il dott. Antonio Perozziello

     

     

     

     

     

    Ore 15:15 – 16.15

    Sala B, tra pad. 3 e 4

    Il BIM a supporto degli interventi di restauro

    Immobili interessati da degrado e immobili danneggiati dal sisma

    Organizzato da Archliving

    In collaborazione con Università Federico II e Laboratorio TekneHub – Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni – Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna

    Coordinamento scientifico Ing. Gianluca Loffredo

    Interventi:

    Ore 15:15: Innovazione tecnologica e cantiere di restauro, l’integrazione nel BIM

    Relatore: Keoma Ambrogio, Funzionario Soprintendenza ABAP di Bo-Mo-RE-Fe

    Ore 15:25: Il caso studio della Reggia di Caserta

    Relatore: Domenico Asprone, Assistant Professor/ Dipartimento di Ingegneria Strutturale 
    Università di Napoli "Federico II"

    Ore 15:35: Casi pratici del restauro in BIM

    Relatore: Antonio Salzano, Ingegnere, FedSpinoff

    Ore 15:45: Un’applicazione pratica nella ricostruzione post sisma 2016

    Relatore: Gianluca Loffredo, Direttore Generale Archliving

    Ore 16:05: Il punto di vista della committenza

    Relatore: Lorenzo Sensini, Architetto