ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019
progetto "RESTAURO MADE IN ITALY" promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ice, con la partnership di Assorestauro

PROGRAMMA

torna indietro

Edizione 2019

Venerdì 22 marzo
  • Venerdì 22 Marzo

    Presso lo spazio B4B sarà possibile ricevere informazioni sui workshop LEGO® SERIOUS PLAY® deidicati alle Imprese ed agli Studi Professionali.
    Ore 9.30, Spazio B4B, pad.2
    Coordinamento scientifico: Laboratorio TekneHub, Rete Alta Tecnologia Regione Emilia- Romagna, Piattaforma Costruzioni, Consorzio Ferrara Ricerche, Dipartimento di Architettura dell'Università di Ferrara

     
    Eventi sismici del 19 e 29 maggio 2012 nell'Emilia-Romagna
    Insediamenti industriali danneggiati, procedure di controllo e monitoraggio ai finidella ripresa produttiva
    Ore 09.30, sala A, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da: Giancarlo Maselli e Tecno Futur Service
     
     
    Il Progetto dell’ISCR: monitoraggio dello stato di conservazione dei siti archeologici sommersi perilacustri del lago di Bolsena e interventi di protezione in situ
    Ore 9.30 - 10.30, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Promosso da:  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori:  Barbara Davidde, Giulia Galotta,  Sandra Ricci,  Manuela Romagnoli  Marco Ciabattoni, Gian Franco Priori
     
    I campanili nel sisma dell’Emilia
    Ore 9.30, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia
    Relatori: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia); Francesco Eleuteri (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia); Nicola Cosentino (consulente); Angelo Di Tommaso (Università degli Studi di Bologna)
    Conclude: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia)
     
    La riqualificazione dei parchi storici genovesi
    Ore 9.45, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da Comune di Genova
    Relatori: Valeria Garotta (Assessore) Parchi storici: sfida e risorsa per il Comune di Genova. 
    Ines Marasso (architetto): Una storia verde. Il racconto di una città attraverso i parchi storici dal ‘500 ad oggi.
     
     
    Tecniche di indagine a confronto per lo studio del deterioramento di materiali lapidei sommersi
    Ore 10.30 - 11.30,  sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6 
    Promosso da:  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori:  Marco Bartolini, Barbara Davidde, Gian Franco Priori, Sandra Ricci
     
     
    Modena. Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare. Restauro e consolidamento delle balaustre e delle statue della facciata principale
    Ore 10.30 – 11.30, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da; Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna
    Relatore: Corrado Azzollini
     
     
    “I solai misti: recupero del patrimonio esistente ed adeguamento sismico”
    Ore 10.30 - 11.30, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Relatore: Dott. Marco Guazzo - TECNARIA S.p.A.
     
     
    Casi di interventi conservativi in Abruzzo
    Ore 11.00 - 13.00, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da: Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo
    Relatori:  Lucia Arbace, Elisa Amorosi, Anna Colangelo, Mauro Congeduti
     
    Restauri… in classe
    Ore 11.30 - 12.30, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6 
    Promosso da:  Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza
    Relatore: Carla Campanini (Servizi educativi della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza)
     
    Il ferro antico, questo sconosciuto.
    Caratteristiche, problematiche ed esempi di restauro e conservazione di opere in ferro.
    Ore 11.00, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da: Fucina Ervas
    Relatore: Alessandro Ervas
     
    Smart SWAP Building
    Ore 11.00, Spazio Forum "Dov'era ma non com'era", pad. 5
    Coordinamento scientifico e organizzazione: Aster, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna.
    Relatore: Francesco Paolo Ausiello (Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna)
    Una delle principali sfide odierne nel settore delle costruzioni è rappresentata dalla necessità di riqualificazione e riconversione di uno stock immobiliare obsoleto ed energivoro. Il progetto mira alla riconversione di tale patrimonio esistente in edifici in classe A con proprietà antisismiche e infrastrutture integrate per la comunicazione e il trasporto urbano elettrico.
     
     
    Il restauro del crocefisso ligneo di Santa Maria dell'Anima e la riscoperta della policromia originale
    Ore 11.30 – 12.30, sala A, primo piano, fra  pad. 3 e 4 
    Promosso da: Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e del Polo Museale della città di Roma
    Relatori:  Lucia Calzona (Direttore dei lavori e funzionario storico della Soprintendenza SPSAE e per il Polo Museale della città di Roma), Daniela Storti e Valeria Merlini (restauratrici)
     
     
    ANCORAGGIO IN ZONA SISMICA
    Come scegliere in attesa della linea guida europea

    Ore 12.00 - 13.00, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Relatore: Ing. Valerio Ruggeri - BOSSONG SpA
     
     
    Il restauro  della facciata romanica della  chiesa di Santa Maria  della  Strada a  Matrice (CB)
    Ore 12.30 - 13.30, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Promosso da:  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori:  Donatella Cavezzali, Thomas Bohn, Carla D'Angelo,  Ada Roccardi
     
    Tavolo di confronto sull’architetto bolognese “Giuseppe Mengoni”, autore della Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, famosissimo nel suo tempo e caduto nell'oblio dopo la morte. La paternità ritrovata del suo intervento nella Certosa di Bologna, documentata nella monografia a cura di Annamaria Guccini, ha creato le condizioni per riscoprire il valore di un personaggio poliedrico e geniale, oggi poco noto
    Ore 12.30 - 14.30, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da: Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia in collaborazione con il Comune di Fontanelice (BO) e l'Archivio Museo Mengoni di Fontanelice
    Relatore: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia)
    Presentazione del Volume: Giuseppe Mengoni: un'opera svelata alla Certosa di Bologna
    A cura di: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia)
    Seguirà una conversazione sull'architetto Mengoni e le sue opere condotta da Paola Mazzitelli (architetto della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia) con la partecipazione di:
    Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia), Vanna Verzelli (Sindaco di Fontanelice), Giuliano Gresleri (Storico dell'Architettura), Annamaria Guccini (Direttore dell'archivio museo “Giuseppe Mengoni”), Daniela Sinigalliesi (Storico dell'arte, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia), Libero Corrieri (architetto ex funzionario della SBAP di Milano). Chiusura dei lavori a cura di Vanna Verzelli
     
    Il restauro del Palazzo Ducale di Camerino
    Ore 12.30, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da: Master in “Pogettazione Contemporanea con la Pietra” – Politecnico di Milano
    Relatore: Gaia Remiddi (Università di Roma “La Sapienza”)
     
     
    L’Elefantino di piazza della Minerva a Roma, conoscenza e restauro
    Ore 13.00 – 14.00, sala B, primo piano, fra  pad. 3 e 4 
    Promosso da  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori: Annamaria Pandolfi, Antonella Basile, Patrizia Governale, Stefano Ferrari, Giancarlo Sidoti, Maurizio Coladonato, Annamaria Giovagnoli, Giuseppe Guida, Annamaria Pietrini, Sandra Ricci, Ada Roccardi, Carlo Cacace
     
     
    Tecniche di consolidamento del patrimonio edilizio esistente con materiali in FRP
    Ore 13.30 - 14.30, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Relatore : Dott.ssa Cecilia Zampa- FIBRENET S.r.l.
     
     
    Torre pendente di Pisa: progetto e realizzazione del sistema integrato vetro curvo e metallo di protezione dagli agenti esterni al settimo ordine e illuminazione degli affacci interni
    Ore 14.00 – 15.00, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da:  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori:  Bruno Mazzone, Andrea Nunzi, Società Polar Glass, Opera della Primaziale Pisana
     
     
    Ristrutturazione energetica di edifici storici: 3ENCULT soluzioni & strumenti / Energy retrofit of historic buildings: 3ENCULT solution & tools  
    Ore 14.00, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Coordinamento scientifico e organizzazione: CIRI Edilizia e Costruzioni, Università di Bologna e Progetto 3ENCULT
    Come favorire la conservazione di edifici storici e centri urbani con interventi di risanamento energetico di alta qualità. Risultati di un progetto interdisciplinare / How to improve long term preservation of historic buildings and city centres with high quality energy retrofit. Results from an interdisciplinary project
    Dagmar Exner (EURAC), Franziska Haas (TU Dresda/TU Dresden): Comunicare - un approccio progettuale multidisciplinare / Talking together – a multidisciplinary design approach
    Camilla Colla (Università di Bologna/University), Enrico Esposito (Artemis): Metodi e strumenti per una diagnosi completa / Methods & tools for complete diagnosis
    Giacomo Paci (Università di Bologna/Universtiy): Monitoraggio pre e post intervento al fine di ottimizzare la progettazione e il funzionamento / Monitoring the before and after the retrofit to optimise design and operation
    Franz Freundorfer (Menuiserie Andrè): Una finestra energeticamente ed esteticamente eccellente – e i possibili adattamenti alle necessità locali / A window excelling in energy and aesthetics – and how it can be adapted to local needs
    Rudolf Plagge, Ayman Bishara (TU Dresda/TU Dresden), Jens Engel (Remmers): Isolamento interno - capillarità attiva ed elevata efficienza energetica per risultati ottimali / Interior insulation – capillary active and highly energy efficient for optimal results
    Rainer Pfluger (Universität Innsbruck/University), Daniel Moravek (ATREA): Sistemi di ventilazione controllata a basso impatto per migliorare l´efficienza energetica e la qualità dell´aria interna (per persone e caratteristiche del patrimonio culturale) / Low impact ventilation systems to improve energy efficiency & indoor air quality (for people & cultural heritage objects)
    Riccardo Zara (ARUP): Da dove proviene l´energia: sistemi di riscaldamento e raffrescamento di edifici storici / Where the energy comes from: Heating & cooling systems for historic buildings
    Susanne Theumer (PHI): Ermeticità degli edifici storici – si può fare / Yes we can - Airtightness in historical buildings
    Chiusura e possibilitá di un ulteriore dibattito presso lo stand 3ENCULT nella zona fieristica Pad.4 / Closure & possibility for further discussion at the 3ENCULT in Pad.4
    Traduzione simultanea Inglese/Italiano / Simultaneous translation English/Italian
     
     
    Competenze per il territorio 
    Evento di presentazione dei progetti di ricerca SPINNER 2013 
    Ore 14.00, sala D, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Coordinamento scientifico e organizzazione: CONSORZIO SPINNER
    Nell’incontro in cui verranno illustrati progetti di ricerca finanziati nell’ambito della Sovvenzione Globale Spinner 2013 sulle tecnologie, metodologie e processi per il recupero, rigenerazione e riorganizzazione dei territori, dei tessuti produttivi, edilizia pubblica e privata nelle zone terremotate in chiave di sicurezza e sostenibilità.
    Introduce: Patrizio Bianchi (Assessore Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro - Regione Emilia-Romagna)
    Relatori: Francesca Bergamini (Direttore Servizio Programmazione, Valutazione e interventi regionali nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro): Il FSE per le aree colpite dal terremoto – presentazione dell’avviso pubblico; 

    Laura Ramaciotti (Responsabile Area Progettazione e Implementazione delle attività relative ai Dottorati di Ricerca –Consorzio Spinner); La Sovvenzione Globale Spinner 2013 per il territorio; 
    Carlo Quintelli (Università degli Studi di Parma): Progettare il costruito: nuovi modelli a qualità integrata per la città compatta; Marco Savoia (CIRI Edilizia e Costruzioni Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia, Università di Bologna): Strategie per la messa in sicurezza sismica delle strutture ad uso produttivo non progettate con criteri antisismici; Marco Savoia (CIRI Edilizia e Costruzioni, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia, Università di Bologna): Criteri per la valutazione della vulnerabilità sismica degli edifici strategici e delle infrastrutture dell’Emilia Romagna;  Bertelli Guya Grazia, Juan Carlos Dall'Asta (Politecnico di Milano): Architetture d'emergenza, strategie e metodologie per il recupero e la rigenerazione di tessuti urbani interessati da eventi sismici;  Marco Zuppiroli ITABC-CNR: Criteri per la valutazione della vulnerabilità e la definizione delle politiche di intervento volte alla riduzione del rischio sismico nell’ambito di tessuti urbani di edilizia storica di base 
     
     
    Nuovi dispositivi antisismici basati su leghe superelastiche niti
    Ore 14.00, Spazio Forum "Dov'era ma non com'era", pad. 5
    Promosso da: Centro di Studi sulla Corrosione e Metallurgia “A. Daccò” – Teknehub – Dipartimento di Ingegneria - Università di Ferrara
    Relatore: Mattia Merlin
     
     
    Distaccare per ricordare. La vicenda di alcune “pagine” del graffito di NOF4 sui muri dell’ex Ospedale Psichiatrico di Volterra
    Ore 14.30 -  16.00, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da: Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Pisa e Livorno
    Relatori: Gian Carlo Borellini (Soprintendente per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Pisa e Livorno), Amedeo Mercurio (storico dell’arte - responsabile per il territorio di Volterra), Associazione onlus “Incisione Graffio e Parola” di Volterra, Cecilia Gabellieri, Cristina Ginesi, Cristiano Sabelli, Sandro Sirigatti (restauratori)
     
     
    Il restauro per la didattica, la didattica per il restauro
    Ore 15.00, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da Enaip Lombardia - Scuola di Restauro di Botticino
    Relatori: Maria Teresa Previdi (Direttore della Scuola di Restauro di Botticino): Presentazione della Scuola e dei Corsi; Elisabetta Arrighetti (Coordinatore Corsi Scuola di Botticino): Introduzione aspetti didattici: obiettivi formativi e valenza didattica; metodologie formative e presentazione settori : opere lignee; dipinti su tele; superfici murali; arazzi, tessuti e tappeti. Elisabetta Boanini (restauratrice), Roberto Bonomi (responsabile scientifico Scuola di Botticino), Laura Rivali (restauratrice), Giovanna Scicolone (restauratrice): Casi studio su settori specifici di appartenenza e approccio scientifico.
     
     
    Monitoraggio della velocità di corrosione in strutture di cemento armato con tecniche tradizionali e innovative
    Ore 15.00, Spazio Forum "Dov'era ma non com'era", pad. 5
    Promosso da: Centro di Studi sulla Corrosione e Metallurgia “A. Daccò” – Teknehub – Dipartimento di Ingegneria - Università di Ferrara
     
     
    La conservazione degli edifici storici: diagnostica preliminare per la pulitura aeromeccanica delle superfici
    Ore 15.00 - 16.30, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Relatore: Dott.ssa Caterina Giovannini - IBIX S.r.L.
     
     
    Il restauro della Torre di Bam in Iran
    Ore 16.00, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Promosso da  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori: Claudio Prosperi Porta, Michael Jung, Mario Lolli Ghetti, Valter Santoro
     
     
    Spunti  dal terremoto dell’Emilia e della Lombardia 
    Ore 16.00 - 18.30,  sala D,  primo piano, fra pad. 5 e 6 
    Promosso da: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia
    Introduce: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia)
    Relatori: Graziella Polidori (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia):Opere provvisionali: casi di studio; Bianca Codacci Pisanelli (Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici e Polo Museale di Roma): Comportamento sismico e controllo dei meccanismi di danno: casi di studio a Guastalla; Claudio Modena (Università degli Studi di Padova), Mario Severi (consulente): Restauro ed adeguamento sismico del duomo di Guastalla; Marco Fasser (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Brescia): La messa in sicurezza a sisma attivo: criticità e novità: il caso della Ghirlanda della Basilica Palatina di Santa Barbara a Mantova
     
     
    Architetture neogotiche nel parco Durazzo Pallavicini di Genova Pegli:  il restauro del castello e del Mausoleo del capitano tra scenografia ed esoterismo
    Ore 16.00, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da: Comune di Genova , Studio Ghigino & Associati architetti, Laboratorio di restauro Vita Mauro
    Relatori: Silvana Ghigino: Il progetto di restauro come elemento di collegamento tra conoscenza e conservazione; Mauro Vita: Problematiche e aspettative.
     
     

    EVoCH Platform
    Economic Value of Cultural Heritage in Europe
    Ore 16.30, Spazio B4B, Pad.2
    Organizzato da: 
    Department of Culture and Tourism, Autonomous Government of Castile and Leon
    Intervengono: Enrique Saiz (Direttore Generale Valorizzazione del Patrimonio de la Junta di Castilla & Leon), Marion Dedieu (Presidente di AR&PA), Alessandro Zanini (Presidente Assorestauro) 

     
     
    Sperimentazioni al vero ed in scala reale, su pannellature murarie storiche di Reggio Calabria sollecitate orizzontalmente, nel e fuori dal piano. Prime Note
    Ore 16.30 – 17.30, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per la province di Reggio Calabria e Vibo Valentia
    Introducono: Francesco Prosperetti (Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria), Margherita Eichberg (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per la province di Reggio Calabria e Vibo Valentia)
    Relatori: Antonio Borri (Università di Perugia), Michele Candela (Dip. PAU Università di Reggio Calabria), Serena Cattari (Università di Genova), Roberta Fonti (Università di Napoli), Sergio Lagomarsino (Università di Genova)
     
     
    Diagnostica sul legno
    Ore 16.30 - 17.30, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Relatore: Filippo Latte Bovio- Boviar S.r.L.
     
     
    Le nanosilici nel restauro: utilizzi e prospettive
    Ore 17.00 - 18.00, Sala Incontri Assorestauro, Pad.5
    Organizzato da AN.T.A.RES.

    Relatore: Dott.ssa Michela Berzioli AN.T.A.RES srl
     
     
     
    La conservazione delle calzature storiche presso l’ISCR
    Ore 17.00 - 18.00, sala A,  primo piano, fra pad. 3 e 4 
    Promosso da:  Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
    Relatori:  Anna Valeria Jervis, Michael Jung, Marcella Ioele
     
     
    Il Cesmar7 dopo il 6° Congresso Colore e Conservazione di Parma - La deacidificazione dei supporti cellulosici: stato dell'arte e prospettive
    Intervengono: Clelia Isca (Dipartimento di Chimica, Univ. degli Studi di Parma; Cesmar7), Matteo Montanari (Univ. di Bologna; Cesmar7)
    Dry cleaning: applicazione e verifica analitica di metodologie di pulitura a secco su casi studio
    Intervengono: Ilaria Saccani, Valentina Emanuela Selva Bonino, Davide Riggiardi.
    Ore 17.15, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da: Il Prato Publishing House
     
     
    I Beni Culturali dopo il sisma: situazione attuale e prospettive
    Ore 17.30, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Promosso da: Laboratorio TekneHub – Tecnopolo di Ferrara
    a cura di: Ferruccio Petrucci (Università e INFN  - Ferrara)
    Interverranno: Carla Di Francesco (Direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna), Massimo Maisto (Assessore alla Cultura e Vicesindaco del Comune di Ferrara), Maria Luisa Pacelli (Direttore delle Gallerie di Arte Moderna e Contemporanea, Comune di Ferrara), Angelo Andreotti (Direttore dei Musei di Arte Antica, Comune di Ferrara), Paola Zanardi (Responsabile del sistema bibliotecario dell’Ateneo Ferrarese), A. di Canossa (Art Defender, Milano)
     
     
    Palazzo Ducale di Mantova: analisi e prospettive dopo il terremoto
    Ore 17.30 - 18.30, Sala Ermitage, pad. 5
    Promosso da  Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Brescia, Mantova e Cremona e la Soprintendenza per i Beni Storico,  Artistici ed Etnoantropologici di Brescia, Mantova e Cremona.
    Relatori:  Caterina Bon Valsassina (Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia), Andrea Alberti (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Brescia, Mantova e Cremona), Giovanna Paolozzi Strozzi (Soprintendente per i Beni Storico, Artistici ed Etnoantropologici di Brescia, Mantova e Cremona), Antonio Mazzeri (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Brescia, Mantova e Cremona), Paolo Faccio (Istituto Universitario di Venezia), Anna Saetta (Istituto Universitario di Venezia), Stefano L’Occaso (Soprintendenza per i Beni Storico, Artistici ed Etnoantropologici di Brescia, Mantova e Cremona)
     
     
    AGGIORNATO AL 21/03