ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019
progetto "RESTAURO MADE IN ITALY" promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ice, con la partnership di Assorestauro

PROGRAMMA

torna indietro

Edizione 2019

Mercoledì 28 marzo 2012
  • Mercoledì 28 marzo 2012

    PRE-REGISTRAZIONE AI SEMINARI

     

    Il Restauro Verde®: un approccio aziendale operativo nell’ottica della sostenibilità ambientale
    Ore 11.00, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4

    Organizzato da Leonardo

    Relatori:
    Rossana Gabrielli, LEONARDO SRL, Responsabile Analisi
    Michela Boni, LEONARDO SRL, Ricerca e sviluppo
    Martina Pedrini, Corso in Conservazione e diagnostica di opere d’arte moderna e contemporanea, Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FERRARA
    Elisa Franzoni, Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e dei materiali, Facoltà di Ingegneria, UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BOLOGNA  

    Presentazione del volume “I ruderi e la guerra. Memoria, ricostruzioni, restauri”.
    Ore 11.00, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4

    A cura di Stella Casiello; Nardini Editore
    Intervengono:
    - Gian Paolo Treccani, Università degli Studi di Brescia
    - Alessandro Ippoliti, Università degli Studi di Ferrara 

     

    Dialoghi di Architettura Moderna
    La Fontana della Ferrovia Direttissima Bologna - Firenze: arte e città

    Una presenza significativa in città, che accoglieva i viaggiatori in arrivo a Bologna, fino alla quasi totale distruzione a causa dei pesanti bombardamenti aerei nella zona. Il recente restauro del modello in gesso originale di una delle sculture che l'adornavano consente di ripercorrere i passaggi di una vita breve, ma densa di appassionanti indizi sulla genesi delle opere pubbliche di celebrazione, e sui rapporti tra arte e architettura a cui vengono affidati i ruoli protagonisti
    Ore 11.00 – Modern Corner, Pad.3
    Organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. in collaborazione con la Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna e gli Ordini degli Architetti P.P.C. di Bologna e Ferrara a cura del Modern Corner Archibo
    Relatore: Michela Gazziero

     

    Alta formazione, l'esperienza della Fondazione ITS Ferrara nel panorama regionale e nazionale
    Ore 11.30 – 13.30, Sala Marfisa, primo piano, atrio 
    Organizzato dalla Fondazione ITS Ferrara
    L'incontro si prefigge lo scopo di fare il punto della situazione sulle scuole di alta formazione, partendo dall'esperienza della Fondazione ITS di Ferrara, che propone a livello nazionale il percorso “Tecnico superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico” e nella sede distaccata di Ravenna il percorso “Tecnico superiore per l’approvvigionamento energetico e la costruzione di impianti”, contestualizzandola nel panorama e nella programmazione regionale e nazionale.

     

    “Quando una trasformazione architettonica diviene sinonimo di estesa riqualificazione urbana”.
    ore 12,00-13,00, Sala Belriguardo, pad. 5, piano terra

    Organizzato da Acropoli Srl e Studio SIMONE MICHELI ARCHITECTURAL HERO
    Relatore: Arch. Simone Micheli.   

     

    La sapienza risplende.
    Conservazione e restauro dei Beni Culturali in Abruzzo dall’antico al contemporaneo.

    Ore 12.30, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da Umberto Allemandi
    Relatori: Lucia Arbace, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo; Gabriele Simongini, Critico d’Arte

     

    Presentazione del libro Manufatti dipinti su supporto tessile.Vademecum per allievi restauratori, della nuova collana “Lineamenti di restauro e conservazione dei Beni Culturali”.
    Ore 12.30, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da Il Prato Casa Editrice
    Relatori: Daphne De Luca: restauratrice dei Beni Culturali, docente presso l'Università di Urbino Carlo Bo. Autrice del libro e direttrice della collana; Laura Baratin, professore presso l'Università di Urbino Carlo Bo, Coordinatore del Comitato nazionale per le Lauree magistrali a ciclo unico in Restauro e Conservazione dei Beni culturali.

     

    Il santuario della B.V. Annunciata di Serle: formazione, diagnostica e conservazione programmata.
    Ore 12.30, sala C, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da: Enaip Lombardia Scuola di Restauro di Botticino
    Relatori: Elisabetta Arrighetti, Roberto Bonomi, Marco Morandotti, Martina Pini, Maria Pia Riccardi

     

    Ricerca, studio, ideazione. Progetto di restauro di un opera in asfalto
    Relatori: Isella Elisa - Tecnica di laboratorio
    Intervengono: Studenti della Scuola di Conservazione e Restauro
    Il restauro di un manufatto ligneo: la Pala di San Michele
    Relatori: Duilio Tanchis - Direttore di Scuola
    Intervengono: studenti della Scuola di Conservazione e Restauro
    Ore 12.30, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da Accademia di Belle Arti di Brera Scuola di conservazione e restauro

     

    Collaborazioni nel campo del Restauro di beni artistici e immobili di pregio: quali opportunità di collaborazione per le imprese dell’Emilia-Romagna in Russia?
    Ore 14.00, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da CNA Emilia-Romagna

     

    Il rilievo per il restauro.
    Rilievo e monitoraggio della chiesa di San Paolo di Brindisi

    Ore 14.00, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Il seminario tecnico sulla chiesa di San Paolo, nel centro storico di Brindisi è un’occasione per mostrare e confrontarsi su un prezioso caso studio di rilievo con acquisizione laser scanner 3D finalizzato alla creazione di un database virtuale di coordinate morfometriche tridimensionali e immagini fotografiche. Tali dati acquisiti saranno utili per la prossima fase di analisi delle problematiche strutturali dell’edificio storico, seriamente compromesso a seguito di interventi e cedimenti occorsi nel tempo, anche a seguito di passati restauri sbagliati, che ne compromettono il sistema statico. All’analisi strutturale si prevede seguirà quanto prima l’avvio dei lavori di restauro dell’importante edificio religioso bisognoso di consolidamenti urgenti nell’apparato lapideo sia esterno, soprattutto nel campanile, che interno, nei preziosi altari decorati che arricchiscono l’ambiente a navata unica.
    Coordinamento scientifico:
    TekneHub, Laboratorio in rete del Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna
    Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara,
    CIRI (Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale) settore Edilizia e Costruzioni, del Tecnopolo dell’Università degli Studi di Bologna

    Introduzione:
    Roberto Di Giulio, Direttore del Dipartimento di Architettura, Università di Ferrara
    Marcello Balzani, Direttore del DIAPReM del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, Responsabile Scientifico del TekneHub, Laboratorio in rete del Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna
    Intervengono:
    La chiesa di San Paolo Eremita nella storia e nella cultura della Terra di Brindisi.
    Giacomo Carito, Assistente Ecclesiastico, Uffici Tecnici della Curia Arcivescovile dell’Arcidiocesi di Brindisi Ostuni L’acquisizione dati Laser Scanner e la creazione dei DEM per il rilievo e restauro della chiesa di San Paolo Eremita
    Leonardo Chiechi, Digitarca, Bari
    Claudio Mazzotti, CIRI (Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale) settore Edilizia e Costruzioni, Tecnopolo dell’Università degli Studi di Bologna, professore associato di Tecnica delle Costruzioni – DICAM (Dipartimento Ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali)
    Supporto tecnico
    Digitarca, Bari
    In collaborazione con:
    CFR, Consorzio Ferrara Ricerche
    Arcidiocesi Brindisi - Ostuni

     

    LA RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO
    Metadistretto delle tecnologie sostenibili nel settore delle costruzioni in Emilia-Romagna

    Ore 14.00, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Il settore delle costruzioni si trova, oggi, a dover affrontare un’importante sfida: la gestione di un patrimonio variegato per modelli tipologici e stratificato nel tempo soggetto a interventi di recupero, riqualificazione, manutenzione, parallelamente alla necessità di salvaguardare la qualità ambientale e adottare strategie di risparmio energetico in un processo ormai largamente condiviso, anche alla luce di un quadro legislativo sempre più orientato al risparmio energetico e delle materie prime. In questo contesto si colloca il progetto del Metadistretto delle tecnologie sostenibili in edilizia nella regione Emilia-Romagna, volto alla definizione di modelli di riqualificazione sostenibile e alla promozione e valorizzazione di processi, prodotti, materiali, tecnologie e strategie, ma anche al coinvolgimento del cluster di progettisti, enti, imprese di costruzioni, centri di ricerca operanti sul territorio. Il seminario presenta i risultati di un primo screening di interventi di riqualificazione sostenibile in stretto collegamento con i soggetti operanti dei settori di tecnologie, materiali, componenti e strategie per la riqualificazione sostenibile realizzato da Aster nell’ambito del progetto EURESP (European Regional Environmental Services Platform), in collaborazione con la Piattaforma Costruzioni e la Piattaforma Energia Ambiente della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna.
    Organizzato dalla Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna – Aster - Piattaforma Costruzioni - TekneHub, Laboratorio in rete del Tecnopolo dell'Università di Ferrara
    Introduzione
    Marcello Balzani, Direttore del DIAPReM del Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, Responsabile Scientifico del TekneHub, Laboratorio in rete del Tecnopolo dell’Università di Ferrara, Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna
    Il Metadistretto delle tecnologie sostenibili nel settore delle costruzioni in Emilia-Romagna
    Teresa Bagnoli, Coordinatore Piattaforma Costruzioni, Rete Alta Tecnologia Emilia Romagna, Aster
    La riqualificazione sostenibile del patrimonio architettonico
    Federica Maietti, Architetto, PhD Tecnologia dell’Architettura, Piattaforma Costruzioni, Aster
    Nell’ambito del progetto
    EURESP, European Regional Environmental Services Platform

     

    Restauro del Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” nel convento di Santa Marie della Misericordia a Mantova. Strumenti per un inusuale concerto
    Ore 14.30, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da Studio Associato Brusa Pasquè ‐ Varese
    Relatori: Sergio Cordibella – Presidente del Conservatorio di Mantova, Presentazione
    Elena Brusa Pasquè – architetto, Un progetto per la musica si racconta…
    Lucio Visintini – Progettista acustico, Il progetto acustico nel rispetto di un antico edificio
    Antonella Mastronardi – architetto per il restauro, Il progetto generale con linee guida dell’intervento di restauro Daniela Castagna, M.Elena Menotti – Archeologa /Soprintendenza per i beni archeologici della Lombardia, Le scoperte archeologiche
    Restauratrice Rossella Bernasconi – restauratrice consulente per il restauro pittorico, La scoperta e la valorizzazione delle testimonianze pittoriche
    Restauratrice Chiara Ceriotti – restauratrice presso consorzio Arkè – Roma, Il restauro degli intonaci delle facciate del chiostro.
    Alla fine del convegno si svolgerà una tavola rotonda in cui possono intervenire anche altri professionisti coinvolti

     

    Dialoghi di Architettura Moderna
    Ente delta padano: un archivio e un patrimonio costruito

    Ore 15.00, Modern Corner, Pad.3
    Organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. in collaborazione con la Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna e gli Ordini degli Architetti P.P.C. di Bologna e Ferrara - a cura del Modern Corner Archibo
    La recente mostra fotografica dedicata all'attività dell'Ente Delta Padano ha messo in luce il vasto patrimonio archivistico e strutturale generato dall'ente di bonifica, attivo nel primo dopoguerra, che ha generato la nascita di villaggi e corti coloniche all'insegna di una architettura per quanto possibile aggiornata e vicina a quella delle città. Un patrimonio urbanistico ed edilizio in gran parte da indagare
    Relatori: IBC Emilia Romagna

     

    Inaugurazione Mostra “Aspettando il Pallio di San Lorenzo. Arte, Storia e Restauro.
    Ore 15.00, pad.5, stand C5-7

    Organizzato dal Museo di Sant’Agostino Genova e Opificio delle Pietre Dure
    Presenteranno Adelmo Taddei e Marco Ciatti  

     

    Il Giardino Romantico di Palazzo Reale di Napoli
    Ore 16.00, sala A, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storico Artistici ed Etnoantropologici per Napoli e provincia
    Relatori: il Soprintendente per i Beni Architettonici, Peasaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per Napoli e Provincia Stefano Gizzi e il Funzionario della stessa Soprintendenza Direttore Coordinatore Tommaso Russo

     

    Il restauro della mostra fotografica storica di Edward Steichen: The Bitter Years 1935-1941. Un progetto dai molteplici aspetti.
    Ore 16.00, sala B, primo piano, fra pad. 3 e 4
    Organizzato da SMP Conservazione e Restauro di Fotografie
    Relatore: Sandra Maria Petrillo

     

    Rinforzo dei solai di legno vecchi e nuovi alla luce delle normative sismiche
    Ore 16.00, sala C, primo piano, fra pad. 5 e 6
    Organizzato da Peter Cox
    Relatore: Franco Laner, ordinario di Tecnologia dell’Architettura allo IUAV di Venezia

     

    ARCHEOLOGIA E PROGETTO: DALLO SCAVO AL MUSEO PER IL FUTURO DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO DELLA CALABRIA: IL CASO DI CROTONE
    Ore 16.00, sala D, primo piano, fra pad. 5 e 6

    Organizzato da Studio Dezzi Bardeschi e Comune di Crotone
    Partecipano:
    - FRANCESCO PROSPERETTI, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria
    - PEPPINO VALLONE, Sindaco, Comune di Crotone
    - PINO ARLACCHI, Presidente Società Magna Grecia
    - SIMONETTA BONOMI, Soprintendente per i Beni Archeologici della Calabria
    - GIUSEPPE STOLFI, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Cosenza, Catanzaro e Crotone
    - ELISABETTA DOMINIJANNI, Dirigente settore pianificazione, gestione del territorio, programmi complessi e politiche comunitarie del Comune di Crotone
    - MARCO DEZZI BARDESCHI, ordinario di Restauro Architettonico al Politecnico di Milano-Bovisa, progettista
    - DOMENICO MARINO, Soprintendenza ai Beni Archeologici della Calabria, Responsabile territoriale-ufficio di Crotone 

     

    Dialoghi di Architettura Moderna
    Territorio>spazio sociale>industria>archivio>archeologia industriale>architetto
    Trasformazioni nella Valle del Reno

    Nuove definizioni, nuove pronunce di termini antichi, per proporre altre visioni e altre discussioni. Come nella proposta fonetica di un dizionario proveremo a legare architettura, antropologia, archivistica per leggere il territorio, anche nella sua più completa accezione di Spazio sociale. E proporremo con esempi pratici specifiche modalità di intervento e di critica. Il caso delle Cartiere della Valle del Reno, ipotesi di Riuso.
    Ore 17.00, Modern Corner, Pad.3
    Organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. in collaborazione con la Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia Romagna e gli Ordini degli Architetti P.P.C. di Bologna e Ferrara- a cura del Modern Corner Archibo
    Relatore: Simone Fagioli

     

    “La strada” per Civita di Bagnoregio
    Ore 17.15, sala B, primo piano fra pad. 3 e 4
    Organizzato da Alma Civita
    Francesco Bigiotti, Sindaco del Comune di Bagnoregio –Saluti;
    Giorgio Palandri, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo - Il ruolo del Ministero nella tutela e valorizzazione della Tuscia;
    Tiziana Farina – Alessandra Rocchi, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo - Il progetto di restauro del Duomo di San Donato;
    Massimo Fordini Sonni, ALMA CIVITA - Futuri interventi di valorizzazione del patrimonio;
    Alfredo Passeri, Professore Associato di Estimo ed Esercizio - Professionale alla facoltà di Architettura della Università degli Studi di Roma Tre - Le trasformazioni dei centri storici minori dell’Alto Lazio: ipotesi di rifunzionalizzazione;
    Andrea Danti, Assessore Affari generali e legali, sport, turismo, spettacolo, patrimonio, scuola alberghiera della Provincia di Viterbo - Il Patrimonio di San Pietro in Tuscia;
    Claudio Ricci, Presidente Associazione Beni Italiani, Patrimonio Mondiale Unesco -Verso l’inserimento nel Patrimonio Unesco.
    Modera il dibattito: Raimondo Cagiano De Azevedo, Professore Ordinario di Demografia alla facoltà di Economia della Università di Roma - “La Sapienza”.

     

    PROGRAMMA AGGIORNATO AL 26 MARZO