ECONOMIA, CONSERVAZIONE, TECNOLOGIE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI - 18-20 SETTEMBRE 2019
progetto "RESTAURO MADE IN ITALY" promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ice, con la partnership di Assorestauro

NEWS

torna indietro

I Comuni di Nocera Superiore, Nocera Inferiore e Pagani a RESTAURO-MUSEI

06 aprile 16

Un grande stand al XXIII Salone del Restauro di Ferrara, inaugurato oggi dal Ministro per i Beni Culturali e il Turismo, Dario Franceschini: il Progetto ‘Muse e Musei nella Città del quarto Paradiso’, studiato dall’Associazione ‘Il Didrammo’ e che allea l’unicum archeologico, artistico e monumentale dei Comuni di Nocera Inferiore, Nocera Superiore e Pagani, ha varcato i confini del territorio per essere presentato alle Istituzioni nazionali e agli addetti ai lavori.

I sindaci di Nocera Inferiore, Manlio Torquato; di Pagani, Salvatore Bottone e l’Assessore alla Cultura del Comune di Nocera Superiore, Teobaldo Fortunato hanno accolto il Ministro Franceschini a ‘Casa Nukria’, come potremmo ribattezzare lo stand, illustrandogli, insieme ai Professori Rosario Giuffré e Marco DezziBardeschi, all’arch. Salvatore Scoppetta e al direttore del MUDIF, Rosario Petrosino, co-promotori del Progetto, gli assi portanti di un’iniziativa che rilancerà il nostro territorio sotto il profilo culturale e turistico, evidenziando le connessioni storiche e ‘logiche’ con il polo della Pompei antica.

Al Ministro Franceschini sono statimostratii capisaldi del Progetto, dall’area archeologica di Nocera Superiore, capitale dell’antica Lega Nocerina, della quale Pompei era il porto; ai conventi e monumenti medioevali, rinascimentali e fra il Settecento e l’Ottocento che si svilupparono nell’attuale Nocera Inferiore, fino al polo di archeologia industriale fra il XIX e XX secolo di Pagani e la ‘cittadella liguorina’ della Basilica di Sant’Alfonso.Il tutto sostenuto da una soluzione infrastrutturale, stradale, autostradale e dell’alta velocità ferroviaria che costituisce un hub potenziale a Sud di Napoli, prezioso per rendere dinamica e attrattiva nella mobilità la proposta turistica, attualmente schiacciata ad un turismo di massa mordi e fuggi, che non crea valore aggiunto ai territori.

In particolare, al Ministro Franceschini è stata presentata la grande opportunità costituita dalla Caserma Tofano,  sorta sull’ex Palazzo ducale dei Carafa a Nocera Inferiore, un edificio di 23mila mq (1/3 del Louvre), che potrebbe accogliere un grande Museo Archeologico per i ritrovamenti attuali e futuri dell’area e realtà formative e culturali conevidenti opportunità di crescita e di occupazione, a beneficio di una comunità di diverse centinaia di migliaia di abitanti, soggetta a una continua ‘fuga di cervelli’, specie fra le giovani generazioni.

Il Ministro ha ascoltato il Progetto con particolare interesse, lodandone il modo col quale si propone di integrare restauro e musei, tutela e valorizzazione e ribadendo la centralità di tali obiettivi per lo stesso Ministero. Accogliendo l’invito degli Amministratori, il Ministro Franceschinisi è impegnato a visitare il territorio e mettere a sistema l’esteso patrimonio archeologico, architettonico, monumentale dei Comuni coinvolti, integrandolo in quello dell’area pompeiana.